24.5 C
Napoli
venerdì, 12 Agosto 2022

21enne muore per la puntura di una zanzara: le ha infettato il cervello

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

La 21enne Oriana Pepper, apprendista pilota, è morta nel giro di 5 giorni a causa del morso di una zanzara. Secondo quanto rivelato dall’esame autoptico, la puntura di zanzara sulla fronte avrebbe causato un’infezione che dall’occhio si sarebbe estesa, poi, al cervello.

Oriana Pepper, apprendista pilota 21enne, uccisa da un morso di zanzara: muore per embolia cerebrale

Mercoledì scorso, a quasi un anno dalla misteriosa morte di Oriana, si è tenuta l’udienza che ha rivelato cosa fosse accaduto alla giovane. La ragazza, originaria di Bury St Edmunds nel Suffolk (Inghilterra), il 7 luglio dello scorso anno si è recata in ospedale a causa di un forte dolore all’occhio e del gonfiore sulla fronte causato da un morso di zanzara.

Oriana, in Belgio per partecipare alle selezioni come pilota per Easyjet, aveva passato il colloquio orale per l’azienda con il massimo del punteggio. In ospedale le prescrivono una cura antibiotica e la dimettono. Tre giorni dopo, però, la ragazza viene trasportata dal fidanzato, James Hall, di nuovo in pronto soccorso priva di sensi.

L’infezione non le ha lasciato scampo e dopo un ricovero di tre giorni la 21enne non ce l’ha fatta. Il referto dell’autopsia dichiara che Oriana è morta “a causa di una grave infezione causata da una puntura di insetto alla fronte“. L’infezione da stafilococco aureo causata dal morso di zanzara non ha lasciato scampo alla giovane apprendista pilota che è morta, nello specifico, per embolia cerebrale. 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli