4shared
12.8 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

20 novembre: Giornata mondiale dell’infanzia

Ecco perché è davvero importante essere a conoscenza di questa tematica a livello globale.

Da non perdere

La Giornata mondiale dell’infanzia è stata istituita nel 1954. Il 20 novembre 1959, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione dei diritti dell’infanzia. La Giornata mondiale dell’infanzia promuove la solidarietà internazionale, la consapevolezza tra i bambini di tutto il mondo e l’entusiasmo per migliorare il benessere dei bambini.

In diversi paesi, la data dell’osservazione varia, ma il 1 giugno e il 20 novembre sono le date più popolari riconosciute nella grande quantità di paesi. Il primo giugno è chiamato Giornata internazionale dell’infanzia, mentre il 20 novembre è solitamente chiamato Giornata mondiale dell’infanzia o Giornata universale dell’infanzia.

20 novembre – Giornata mondiale dell’infanzia: ecco cosa c’è da sapere

Tutte le celebrazioni per la Giornata mondiale dell’infanzia sono associate a colori luminosi e chiari trasformati in disegni molto allegri e vivaci. Multicolor è di diritto chiamato il colore della festa. Probabilmente non c’è nessun’altra occasione che richiamerebbe alla vita tanti disegni e volantini multicolori. Il blu è il colore ufficiale della Giornata universale dei bambini come attività gestita dall’UNICEF. Il bianco è usato accanto al blu, creando una tavolozza armoniosa e piena di speranza.

È davvero importante questa giornata: il futuro sono i bambini di oggi e, purtroppo, non tutti i bambini vivono situazioni tranquille tra le mura domestiche.

Ci sono bambini che non hanno idea di cosa sia l’infanzia, non conoscono il gioco  ed è dovere di tutti cercare di assicurare un’infanzia ad ogni bambino a prescindere dalla provenienza.  I bambini vanno curati oggi per un futuro migliore.

I simboli di questa giornata mondiale

Ci sono diversi simboli classici della Giornata mondiale dei bambini. Uno è un anello di bambini che si tengono per mano in giro per il mondo. Il secondo è l’impronta della mano di un bambino, a volte combinata con un’impronta della mano di un adulto o usata in un gruppo. Questi simboli sono soliti essere dei colori dell’arcobaleno.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli