27 C
Napoli
sabato, 2 Luglio 2022

19enne costretto a bere birra e vodka con un tubo: resta cieco e paralizzato

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Il 19enne Danny Santulli è stato vittima di un presunto grave caso di nonnismo all’Università del Missouri, negli Stati Uniti.

Costretto dagli studenti più anziani della sua università a bere birra da un tubo e a tracannare un’intera bottiglia di vodka, ha avuto un arresto cardiaco. In seguito, il ragazzo ha riportato importanti disabilità permanenti: ha perso la vista, la parola e la mobilità degli arti. 

La storia di Danny, 19enne cieco e paralizzato dopo esser stato costretto a bere

I genitori del 19enne hanno definito l’episodio “il peggior caso di nonnismo nella storia d’America” ed accusano la confraternita Phi Gamma Delta per quanto successo al loro figlio. Hanno citato in giudizio l’intera confraternita più altre 22 persone coinvolte. Inoltre, hanno fatto causa individualmente a due dei ragazzi coinvolti nell’episodio.

La famiglia di Danny sostiene che siano stati loro a forzare Danny. Lo avrebbero costretto a sottostare al presunto atto di nonnismo avvenuto lo scorso anno ad ottobre. L’arresto cardiaco, che ha portato poi alla perdita di vista, parola e mobilità degli arti, è stato causato dall’intossicazione da alcol.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli