A Carditello il convegno “Canapa Campana in Fibra”

L' incontro, tenutosi presso la Reggia di Carditello, ha come tema centrale l'impiego della canapa, fibra tradizionalmente coltivata nel casertano. Segue la sfilata degli abiti in Canapa di Maria Corrado.

In data odierna il Real sito di Carditello ospita il convegno “Canapa Campana in Fibra”. Tema centrale dell’incontro la produzione di fibre tessili, specialità tipica della provincia di Caserta, tra le materie prime storicamente impiegate primeggia la canapa.

La coltivazione di questa fibra ha raggiunto l’apice negli anni ’60, successivamente ha conosciuto un periodo di stallo che si estende ai giorni nostri.

Il convegno in questione è stato indetto dopo l’approvazione di un progetto per il rilancio della canapa in Campania per uso tessile, obiettivo ambizioso ma realizzabile purché venga revisionato il ciclo di produzione, nasce l’esigenza di curare maggiormente la fase di meccanizzazione e di impiegare adeguatamente le risorse a disposizione.

Il gruppo operativo che si occupa dell’impiego di questa fibra intende massimizzarne gli usi, essa, con i dovuti processi, può essere adoperata non solo per la realizzazione di abiti, ma anche per la produzione di teli degradabili e di materiale da imballo.

Durante l’incontro la professoressa Emma Marchitto, Dirigente Scolastico dell’istituto Gian Battista Novelli di Marcianise, ha presentato la collezione di abiti in canapa di Maria Corrado.

L’ evento è stato arricchito dalla sfilata che ha visto protagoniste le studentesse della scuola, le quali hanno mostrato praticamente l’utilità di una fibra ormai caduta in disuso.

Punto conclusivo del convegno la necessità di riutilizzare materie prime impiegate in passato e presenti sul territorio coniugandole ai moderni processi di lavorazione e meccanizzazione, al fine di ottenere il massimo da un elemento che da sempre appartiene alla storia di Terra di Lavoro.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO