San Giovanni a Teduccio, raid all’alba

Raid San Giovanni a Teduccio_21secolo_emanuelemarino
Raid San Giovanni a Teduccio

Questa mattina all’alba si è verificato l’ennesimo evento spiacevole ai danni di un’attività commerciale. Stamattina c’è stato l’ennesimo raid a colpi di arma da fuoco verificatosi ai danni di un negozio di Napoli.

All’alba di questa mattina, a finire nel mirino, è stata una polleria sita all’interno del quartiere di San Giovanni a Teduccio, attacco attuato da due ragazzi in motorino.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, ottenute grazie anche alla testimonianza raccolta dalla Polizia del figlio della titolare, che trovandosi presso un bar lì vicino avrebbe assistito all’evento, sembra siano stati due giovani a bordo di una moto ad esplodere i colpi di pistola contro l’esercizio commerciale.

Una pattuglia di agenti, la quale si trovava nei pressi, è subito intervenuta, recuperando 5 bossoli calibro 9 più un’ogiva deformata depositatasi sul manto stradale. I proiettili hanno raggiunto e danneggiato la porta di ingresso del negozio, il montante di alluminio della tenda posta davanti all’esercizio e il muro di un’abitazione privata sovrastante l’attività.

La titolare della polleria ha prontamente riferito agli agenti di non aver subito nessuna minaccia o richiesta di tipo estorsivo.

Non è la prima volta che si verifica una situazione simile, le cui cause risultano essere apparentemente sconosciute ed occulte. Il raid è il chiaro sintomo del clima di tensione che si respira in diversi quartieri di Napoli, che si manifesta con episodi simili, dei quali quello di stamattina è l’ennesimo.

Le “stese”, ovvero le azioni intimidatorie esplicate tramite colpi d’arma da fuco sparati in aria, ed i raid, ovvero gli attacchi ad edifici, attività commerciali, veicoli, sono spesso utilizzati per lanciare segnali ai clan avversari.

Print Friendly, PDF & Email

Giornalista pubblicista, nonché studente universitario iscritto alla facoltà di Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II

more recommended stories