4shared
5 C
Napoli
lunedì, 24 Gennaio 2022

Il 1° Maggio a Napoli

Da non perdere

Giovanna Castrovinci
24 anni , nata a Napoli, studia Lingue e Culture comparate presso L'università l'Orientale, è da sempre affascinata dalle culture, dai linguaggi, dalle tradizioni straniere. Interessata all'arte in tutte le sue forme, dalla poesia alla fotografia. Amante della musica, in particolar modo dei Queen e dei Rolling Stones.

Come trascorrere la festa dei lavoratori? La città di Napoli risponde con varie iniziative: arte, musica, cultura e molto altro.

La festa del 1° Maggio coincide innanzitutto con l’inizio del “Maggio dei monumenti”, la cui 20^ edizione è stata inaugurata lunedì pomeriggio presso il Maschio Angioino. Quest’anno la manifestazione rende omaggio a un grande letterato italiano, Benedetto Croce: alla sua “Storie e Leggende napoletane” si ispira il percorso artistico realizzato dal Comune. Ricercare le radici della bella Partenope, esplorandone i luoghi più affascinanti.

Attraverso il programma, scaricabile sul sito del Comune, è possibile orientarsi tra i tantissimi eventi in programma fino a Giugno, ma il 1° Maggio è ormai sinonimo di Arte a Napoli, e come sempre più spesso accade, la città dedica le sue giornate di festa alla riscoperta del suo preziosissimo patrimonio culturale: musei e parchi aperti gratuitamente. Il presidente del polo museale partenopeo e della Reggia casertana ha annunciato che gli appartamenti storici della Reggia saranno aperti fino alle ore 19.30 e ospiteranno la mostra “Vanitelli segreto alla Reggia di Caserta”, mentre l’accesso ai giardini sarà vietato a causa della loro estensione: troppo ampia per poter garantire la massima sicurezza e pulizia a un flusso notevole di visitatori. Sempre gratuitamente sarà possibile visitare anche il Castel Sant’Elmo; La Certosa di San Martino; Museo Pignatelli; Museo Duca di Martina.

Al centro  storico di Napoli, Decumani e San Gregorio Armeno, ci sarà l’ultima giornata dedicata alla Festa di Pasqua, manifestazione che ha posto al centro dell’attenzione  l’antichissima arte presepiale.

Per gli appassionati, il 1° Maggio inizia un’altra sorprendente edizione del Comicon, ospitato anche quest’anno dalla Mostra d’Oltremare. Il salone del fumetto è giunto alla sua 16^ edizione ed è pronto ad accogliere migliaia di visitatori con tantissimi artisti, eventi, laboratori, live, workshop.

Musica. L’Arenile di Bagnoli è un punto di ritrovo durante le occasioni di festa. Alla musica napoletana sarà dedicata l’intera giornata di giovedì con un dj set, dalle ore 12 alle 24, di musica electro-house che vedrà alternarsi sul palco artisti quali Cipolletta, Bhoo, Carità, Fresh, Silvestri e moltissimi altri ancora.

Mostre. Gratis durante il week end di Pasqua e presa d’assalto anche duranti i giorni successivi, la Mostra al Pan, “Vetrine”, curata da Achille Bonito Oliva con protagonista Andy Warhol è da non perdere: 150 opere che raccontano il rapporto del genio americano con Napoli, nato negli anni ’70 grazie all’amico Lucio Amelio.

Altra mostra da segnalare è la Mostra Impossibile presso il complesso San Domenico Maggiore: 117  riproduzioni in altissima definizione dei grandi capolavori di Leonardo, Raffaello e Caravaggio. L’esposizione durerà fino al 31 Maggio.

La città di Napoli promuove il suo valore storico-culturale con tantissime iniziative, ma per chi non ne vuole sapere di musei e arte c’è sempre il meraviglioso panorama a fare da sfondo a lunghe passeggiate.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli