Zuppa di cozze: la specialità del Giovedì Santo

La zuppa di cozze, cu 'o rrusso, è un piatto tipico napoletano, che, di routine, si consuma durante la cena del Giovedì Santo.

Oggi, 18 aprile 2019, è il Giovedì Santo, la giornata che introduce ufficialmente alla Settimana della Santa Pasqua. Il popolo napoletano è famoso, in generale, per i suoi piatti caratteristici, che non mancano mai in ogni festività. Ecco, non poteva mancare la prelibatezza della giornata. L’appuntamento tipico culinario di questo giorno è la preparazione della gustosa zuppa di cozze.

Il piatto viene, di solito, consumato a fine giornata, quindi durante il pasto della cena. La zuppa di cozze napoletana viene detta “rinforzata”, per il semplice fatto che, nel piatto, le cozze vengono accompagnate da fette di freselle e abbinate da altri tipologie di specie marine, come gamberi o polpi.

Non solo, ma l’ingrediente che fa davvero la differenza, è l’olio forte, al sapore di peperoncino, che viene versato sulla zuppa. Questo è il vero punto di forza, che dà al piatto un gusto particolare. Ecco, questo olio forte è proprio la “ciliegina sulla torta”, che impreziosisce il piatto, dando quel sapore piccante tipico della ricetta. Per questo la zuppa è definita “La zuppa di cozze cu ‘o rrusso“.

Non rientra nel gusto di tutti, per il “forte” che lo caratterizza, ma ricordiamo che il peperoncino ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Oltre che effetti positivi per il sistema cardiocircolatorio, ha anche proprietà antinfiammatorie e digestive.

Stasera, a cena, riunitevi con le vostre famiglie e, tra le una chiacchiera e l’altra, gustatevi, tutti insieme, questo piatto tipico napoletano, che da tanti anni, con le sue caratteristiche, non delude mai.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO