XIII edizione del premio dell’Accademia Partenopea

Ottava edizione della bella manifestazione che si tiene ogni anno nel capoluogo partenopeo. Premiata anche la testata di XXI secolo

accademia_internazionale_partenopea_21secolonews_Mario_Tramo
Accademia Internazionale Partenopea

Si è tenuta quest’oggi al Maschio Angioino nell’Antisala dei Baroni l’Ottava edizione del premio Internazionale dell’Accademia Internazionale Partenopea “Federico II” per l’Oscar accademico alla Città di Napoli. Tanti ospiti d’onore alla ormai famosa manifestazione organizzata dal Cavaliere Mimmo Cannone che ha visto un parterre d’onore presenziare all’evento. Durante l’evento è stato consegnato un premio speciale a Fulvio Canitano come editore della testata XXI secolo e ad Antonio Canitano come regista.

In concomitanza si è tenuto il 51° anniversario della Dipartita di Antonio De Curtis, in arte Totò. Tanti ospiti e l’attore partenopeo Umberto Del Prete ed il regista Emanuele Pellecchia che hanno interpretato un corto film in onore ed in commemorazione del grande artista campano: corto che trattava della storia di Totò e della nota ballerina Liliana Castagnola, interpretata dall’attrice Ambra Hermin.

Tante le sezioni e gli argomenti trattati in un evento durato circa quattro ore: giornalisti, scienziati e cultori oltre a cantanti ed al noto agente Gabriele Mora, premiato come ambasciatore umanista per le associazioni. Intervenuto alla premiazione, ecco alcune dichiarazioni del signor Mora:

“Ringrazio tantissimo tutti, sono sempre felice di tornare a Napoli che è la mia città ed è il posto che mi ha permesso di conoscere mia moglie. Proprio qui a Napoli inizierò una fiction di 30 puntate che verrà trasmessa su Netflix, la fiction si chiamerà “Madame Camorra” e vuole ancora una volta mostrare il lato positivo di questa città meravigliosa, che, assolutamente non è solo camorra: in questa fiction troveremo grandi attori come Robert De Niro, Antonio Banderas e Claudia Cardinali.Tengo a ricordare che anche la canzone napoletana non sta finendo, anzi comincia ora. Abbiamo intenzione di realizzare un tour con tanti giovani artisti napoletani, affiancati da almeno 20 star internazionali, personaggi del calibro di Ricky Martin e Maluma. Questa trasmissione verrà invece realizzata su Facebook e quest’evento è la prima volta nella storia. Napoli E’ MONDIALE E POSSIAMO TROVARLA OVUNQUE”

All’evento ha presenziato anche il professore all’“Istituto Pascale” Paolo Del Rio, che ha ricevuto il Premio Città di Napoli per la ricerca all’Istituto Nazionale Tumori. Ecco alcune sue parole:

“Questo premio, riconosciuto in una sanità spesso criticata, mostra il momento particolarmente felice che sta vivendo il nostro istituto. Un livello internazionale certificato dal lavoro, dalla ricerca e dalla collaborazione con paesi come Cina e Colombia. Siamo ormai tutti nella stessa situazione e ci vuole una collaborazione per la cura di una malattia cercando ogni anno di provare a migliorare. Ringrazio il Cavalier Cannone e questo premio mostra tutto il nostro lavoro. Siamo in ritardo di vent’anni rispetto agli altri paesi, ma già nell’ultimo anno abbiamo lavorato tanto per migliorare questa difficile situazione”.

 

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO