Violenze alla compagna incinta: arrestato

Vittoriaalessiamenna_21_secolo_arresto
arresto

Una settimana dopo il tentato omicidio di Carla Caiazzo, un nuovo caso di violenza ai danni di una donna incinta. Questa volta è successo a Pozzuoli, in provincia di Napoli, dove un uomo di 41 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione del Nucleo Radiomobile per aver aver abusato fisicamente della moglie incinta. L’uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Il 41enne era già noto alle forze dell’ordine.

Inizialmente l’uomo ha tentato la fuga dai carabinieri impugnando un coltello da cucina. Alla fine il pregiudicato è stato portato in caserma e dopo le formalità di rito è stato consegnato al carcere di Poggioreale. I carabinieri sono intervenuti sul posto in seguito a una telefonata anonima in cui segnalavano un’aggressione in corso.

Solo una settimana fa Carla Caiazzo, 38enne di Pozzuoli, era stata ricoverata in gravissime condizioni dopo che l’ex-compagno ha tentato di uccidere dandole fuoco. La donna, incinta all’ottavo mese,  ha dato alla luce una bambina con parto cesareo, la piccola Giulia Pia, nata alla 34esima settimana. La mamma è ancora ricoverata in condizioni gravissime all’ospedale Cardarelli con ustioni su gran parte del corpo.

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, insieme al capogruppo del Consiglio comunale di Pozzuoli per il Sole che ride, Paolo Tozzi, affermano: “La nuova aggressione ai danni di una donna incinta da parte del marito conferma la necessità di azioni forti per contrastare la violenza contro le donne e, per dare un segnale, ci costituiremo parte civile contro chi commette atti del genere”.

Questo è l’ennesimo caso di violenza domestica contro le donne. Purtroppo sempre più spesso si viene a conoscenza, grazie a testimonianze e mass-media, di episodi di violenza sulle donne, un fenomeno che sembra crescere di anno in anno.

 

 

 

Print Friendly

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO