Tuoni e fulmini su Napoli

Chiesa

È stato un pomeriggio davvero strano quello di ieri, a Napoli, che ha visto alternarsi periodi di sole e caldo a vere e proprie brevi tempeste. È stato proprio durante uno di questi acquazzoni che un fulmine ha colpito il campanile della chiesa di San Gregorio Armeno, danneggiandolo e costringendo i Vigili del Fuoco a transennare la zona per la caduta di calcinacci.

La situazione sembra essere stabile e la strada è stata messa in sicurezza. Tuttavia non si può parlare di evento favorevole per una chiesa le cui porte erano state riaperte appena prima dell’estate e che ora si vede costretta a richiudere, chissà se per un breve o più lungo periodo.

Print Friendly
Condividi
Articolo precedenteLa seconda maglia fa già tendenza
Prossimo articoloAree verdi: Portici rinasce
Marco Tancredi
Collaboratore XXI Secolo. Nasce a Potenza il 23/07/1986. Formatosi dapprima a Potenza, decide di intraprendere gli studi universitari presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, dove, a conclusione dell'intero ciclo di studi ottiene il titolo di Dottore Magistrale in Politiche Sociali e del Territorio con il massimo dei voti dopo aver discusso una tesi sulla marginalità urbana e sociale con riferimento alle persone trans.

LASCIA UN COMMENTO