Tormentone “made in Napoli”

Non solo una semplice canzone. Non solo neomelodico e rap napoletano che si fondono. Non solo colonna sonora del film “La scuola più bella del mondo” di Luca Miniero ora al cinema. “Made in Napoli” è un autentico tormentone, un successo social che dalla scorsa estate impazza nel web, invadendo poi spiagge, strade, quartieri, vicoli e piazze non solo campane, diventando gettonatissima richiesta nei karaoke e apripista fisso nelle discoteche.

Nico e i suoi Desideri
Nico e i suoi Desideri

Il brano, cantato da Nico Desideri con i figli Salvatore e Giuliano, si avvale della speciale collaborazione di Clementino, diventando una miscela esplosiva capace di totalizzando solo su youtube oltre 7 milioni di visualizzazioni. Un boom dovuto ad un ritornello che è un vero e proprio tormentone, ma anche alle strofe rap che infondono orgoglio verace e fiducia nei giovani. Un pezzo fresco, orecchiabile, accompagnato da un video innovativo che sicuramente macinerà ancora tanto successo, mostrando un genere musicale, quello neomelodico, spesso oggetto di critiche odio e amore, che unito al rap si prende una sonora rivincita. Ascoltare per credere!

Print Friendly, PDF & Email

27 anni, poliedrico, sensibile, napoletanissimo. E' Compositore video-grafico e operatore di comunicazione sociale. Malato di "teatrite acuta", appassionato di cinema, musica, lettura e scrittura creativa, ha l'Africa nel cuore. Sogna di diventare editore e un teatro tutto suo.

more recommended stories