Tomb Raider II, data di uscita e nuovo regista

Il secondo capitolo di Tomb Raider con Alicia Vikander ha finalmente una data di uscita e anche un nuovo regista.

Oltre all’annuncio della data di uscita nelle sale cinematografiche del secondo capitolo di Tomb Raider, che avverrà il 19 marzo 2021 e in cui rivedremo nuovamente Alicia Vikander rivestire i panni della protagonista, è arrivato anche l’annuncio del nuovo regista:  Ben Wheatley.

Wheatley è un autore alquanto eccentrico che ha di recente adattato Il condominio di Ballard in High-Rise: La rivolta, ha diretto Free Fire e Killer in viaggio, passando così da un genere all’altro in modo molte facile e sempre al fianco di sua moglie Amy Jump, la quale, lo scorso aprile era stata indicata come sceneggiatrice proprio di Tomb Raider 2.

Per quanto riguarda la produzione del film, che secondo alcune fonti inizierà nei primi mesi del 2020, questa è affidata a Graham King e la sua GK Films.

I coniugi Wheatley e Jump andranno quindi a sostituire Roar UrthaugGeneva Robertson-Dworet, regista e sceneggiatrice del primo Tomb Raider del 2018, il quale non fu proprio un successo.

Infatti il primo capitolo sull’avventuriera Lara Croft, distribuito dalla Warner Bros., ebbe costi di produzione pari a 94 milioni di dollari e con un incasso totale di 275,  grazie anche a un mercato cinese che lo premiò con 78 milioni, salvandola dal flop.

Per quanto riguarda invece la trama del futuro sequel, nei cinema a partire dal 2021, stesso anno in cui si presume un probabile ma non ancora confermato Indiana Jones 5 , non si hanno ancora notizie certe, potrebbe trattarsi di una nuova avventura o riprendere dal primo, in cui vengono narrate le origini della protagonista, alla ricerca del padre scomparso.

 

 

 

 

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO