4shared
6 C
Napoli
mercoledì, 8 Dicembre 2021

Terme: Ischia menzionata a livello internazionale

Ischia è rinomata per diversi fattori, tutti incredibilmente caratteristici e che contribuiscono a renderla unica nel mondo. Particolarmente conosciuto ed apprezzato ad Ischia, è il comparto termale, di cui numerosi turisti ogni anno, usufruiscono ottenendo sorprendenti risultati.

Da non perdere

Nonostante il progresso, la tecnologia, alcune cose continuano a non perdere fascino. Le terme, rientrano tra queste cose. Oggi molte persone, soprattutto donne, pensano alle terme come il posto ideale per rilassarsi e prendersi cura del proprio corpo; ciò che però è particolarmente apprezzato delle terme, e quindi delle acque termali, è l’uso medico.

In Italia, sono molte le località nelle quali sorgono comparti termali, riconosciuti e apprezzati.  Anche Ischia, isola del Golfo di Napoli, è rinomata per diversi fattori, tutti incredibilmente caratteristici e che contribuiscono a renderla unica nel mondo. Particolarmente conosciuto ed apprezzato ad Ischia, è il comparto termale, di cui numerosi turisti ogni anno, usufruiscono ottenendo sorprendenti risultati.

Sono numerose le testate giornalistiche internazionali che dedicano delle vere e proprie rubriche o riconoscimenti, ad Ischia.

Questa volta è l’Huffington post a dedicare un articolo alle otto località termali gratuite d’Italia da visitare almeno una volta nella propria vita.  Tra le località italiane, è menzionata anche Ischia, e in particolar modo, il riferimento è alle Terme di Sorgeto; le terme in questione, libere, sono caratterizzate da acque bollenti che risalgono dal fondale marino a 90°. Il miscuglio continuo di acqua bollente con l’acqua fredda del mare è piacevole anche d’inverno e regala una sensazione splendida a chi si immerge. Sorgeto è definibile un vero e proprio parco all’aperto, inserito in una insenatura, fatta di acqua bollente, vapore, a disposizione di quanti desiderano immergersi e rigenerarsi, in modo del tutto gratuito. Inoltre, all’interno di una delle piccole vasche da cui sgorgano le acque, è usanza comune, da parte degli abitanti dell’isola d’Ischia, cucinare uova, patate e frutti di mare; una vera e propria tradizione, che sicuramente si ripete da secoli, visti anche i reperti archeologici ritrovati nella zona. 

Ovviamente, la baia di Sorgeto, non è l’unica fonte termale ad essere rinomata, infatti, l’Huffington post, menziona anche le Fumarole nei pressi della località di Sant’Angelo. Le Fumarole, appartenenti anch’esse alle terme libere dell’isola d’Ischia, sono caratterizzate dall’omonima manifestazione di vulcanesimo secondario, che manifesta la notevole risalita di calore in superficie attraverso bolle di gas che fuoriescono dalle acque del litorale e, soprattutto, attraverso l’altissima temperatura che rende addirittura rovente la sabbia della spiaggia, con livelli che si attestano tra i 46 ed i 100 gradi.

Un vero e proprio vanto per l’isola d’Ischia, che annovera un ricchissimo patrimonio termale, apprezzato e di  cui si può beneficiare  in ogni periodo dell’anno. 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli