Spider-Man fuori dai Marvel Studios

La disputa tra ila Disney e Sony, che andava avanti già da qualche mese, si è conclusa con Kevin Feige lasciato fuori da ogni futuro progetto riguardante il personaggio di Spider-Man.

Nelle scorse ore la Sony e la Disney hanno reso ufficiale l’uscita dal Marvel Cinematic Universe del personaggio di Spider-Man.

Salta così l’accordo tra le due case produttrici, firmato nel lontano 2015, che aveva portato Spider-Man nel mondo di Iron Man e Avengers.

Dopo una disputa che tirava avanti già da alcuni mesi, la Sony, che detiene i diritti cinematografici del personaggio da anni, si è vista tagliare fuori dai futuri progetti Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios.

 Alla base di questa separazione ci sarebbero questioni economiche; infatti, tutti gli Spider-Man con protagonista Tom Holland, sono stati interamente finanziati dalla Sony, la quale si è tenuta tutti i profitti.

Inoltre, l’ultimo Spider-Man, Far From Home, non è solo il film con maggiore incasso, ma anche il più redditizio di casa Sony, con oltre un miliardo di incassi, andando a scalzare anche Skyfall, della stessa casa produttrice.

Di contro, però, la Sony, non ha ricevuto alcun profitto per le apparizioni di Spider-Man nei film Marvel come Capitan America: Civil War, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

Tuttavia la stessa Disney ha richiesto a Sony una ripartizione paritaria del finanziamento e quindi implicitamente dei profitti delle produzioni future di Spider-Man, dichiarando che parte del successo dei film fosse dovuta all’entrata nel MCU del personaggio.

Di tutta risposta Sony non ha accettato e  Disney ha deciso di rimuovere Kevin Faige dai futuri progetti riguardanti l’Uomo Ragno.

Il portavoce della Sony ha, inoltre, dichiarato: “Molte delle notizie di oggi riguardo Spider-Man hanno rappresentato male le recenti discussioni riguardo il coinvolgimento di Kevin Feige nel franchise. Siamo delusi, ma rispettiamo la decisione di Disney di non avere più Kevin come produttore del nostro prossimo live action su Spider-Man. Speriamo che questo possa cambiare in futuro, ma capiamo che tutte le responsabilità attribuite a Kevin negli ultimi mesi, in particolare tutte le nuove proprietà Disney, non permettono lui di lavorare su prodotti che non possidere. Kevin è un ottimo produttore e siamo grati del suo aiuto e guida, apprezziamo inoltre il fatto che ci abbia messo su questa strada, che continueremo a percorrere.”

Tom Rothman, direttore della Sony, ha poi parlato della possibilità di creare un nuovo universo Spider-Man con oltre 900 personaggi, partendo dal sequel di Venom, con il ritorno di Tom Hardy nei panni del protagonista e il cui primo film ha incassato quasi 900 milioni di dollari in tutto il mondo.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO