Spezie: alleate della salute

Il binomio perfetto tra gusto e benessere

Spezie

Le spezie costituiscono un preparato, ricavato da diverse piante aromatiche ed erbe officinali, utile ad esaltare ed arricchire molteplici pietanze.

Note sin dall’antichità, possono rivelarsi davvero vantaggiose per la salute.

Curcuma: è utile nel prevenire il diabete e proteggere l’organismo dagli attacchi di virus e batteri che causano le infezioni, rafforzando il sistema immunitario. Possiede anche spiccate proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche ed antiossidanti. Per questo motivo, si rivela utile in caso di patologie quali l’artrite e l’artrosi. Gli antiossidanti aiutano, inoltre, a mantenere il corpo e la mente giovani, in quanto contrastano il proliferare dei radicali liberi, rallentando così l’invecchiamento cellulare.

Zenzero: favorisce la digestione, in quanto stimola la produzione di succhi gastrici e aiuta l’organismo a depurarsi da scorie e tossine. Nei cambi di stagione e durante i medi freddi, risulta un valido alleato nella prevenzione e nella cura degli stati di raffreddamento, influenza, mal di gola e congestione nasale. È un ottimo antidolorifico ed antinfiammatorio, contribuisce a ridurre la cellulite, contrastando la ritenzione idrica e stimola il metabolismo dei grassi. Inoltre, rappresenta un ottimo rimedio contro la nausea in gravidanza e contro il mal d’auto, d’aereo o di mare.

Peperoncino: è noto per le sue proprietà depurative, digestive e stimolanti. Favorisce la corretta circolazione del sangue, regolandone la pressione e aiuta a tenere sotto controllo gli zuccheri, abbassando il livello di colesterolo cattivo. Possiede, inoltre, un effetto termogenico, stimolando il metabolismo dei grassi e aiutando il corpo a riscaldarsi.

Noce moscata: è utilizzata nella preparazione di farmaci omeopatici e risulta utile in caso di dolori reumatici e pressione bassa. È impiegata anche per le patologie che colpiscono l’apparato respiratorio e il tratto gastrointestinale. Queste proprietà benefiche sono dovute al suo olio essenziale, che contiene diverse sostanze nutrienti fondamentali.

Cumino: in virtù del suo effetto termogenico, risulta particolarmente indicato durante i mesi invernali. Possiede un alto contenuto di ferro e aiuta a tenere sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue. Si rivela, inoltre, un valido alleato nel contrastare gli effetti negativi dell’osteoporosi e nel rafforzare il sistema immunitario.

Chiodi di garofano: grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed antidolorifiche, questa spezia assume un ruolo fondamentale nella naturopatia, in quanto è in grado di alleviare i dolori causati dall’artrite. È consigliata in caso di ascessi o mal di denti, poiché esercita un’azione anestetica. Possiede, infine, proprietà antibatteriche ed antisettiche.

Curry: questa miscela di spezie vanta proprietà digestive, depurative, antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche, toniche, antibatteriche, analgesiche e dimagranti.

Anice stellato: nella medicina tradizionale è considerato un vero e proprio antibiotico naturale e il suo olio essenziale è impiegato nella preparazione di farmaci omeopatici e rimedi naturali. Ha anche proprietà antiossidanti, antimicotiche, antibatteriche ed antivirali.

Cannella: aiuta a regolarizzare il livello di zuccheri nel sangue e, tenendo a bada il colesterolo cattivo, allevia i dolori reumatici e quelli causati dall’artrite. Migliora la memoria e si rivela utile in caso di raffreddore e mal di gola. Vanta, inoltre, proprietà antitumorali, per merito dell’abbondanza di antiossidanti contenuti in essa.

Cardamomo: possiede un forte effetto balsamico ed antinfiammatorio, per il quale è impiegato soprattutto nelle patologie che interessano l’apparato respiratorio. Risulta efficace in caso di tosse, mal di gola, raffreddore, influenza e congestione nasale. Ottime le proprietà dimagranti, in quanto stimola il metabolismo dei grassi.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO