Sottopasso degradato a Ponticelli

Il sottopasso è situato fra via Isidoro Fuortes e via Francesco Maria De Luca. Oggi la situazione è tale in quanto il sottopasso è stato lasciato in stato di abbandono da dieci anni.

A Ponticelli, quartiere di Napoli, situato nella periferia orientale della città, è presente un sottopasso caratterizzato dalla presenza di molti rifiuti e degrado urbano.

Il sottopasso è situato fra via Isidoro Fuortes e via Francesco Maria De Luca. Oggi la situazione è tale in quanto il sottopasso è stato lasciato in stato di abbandono da dieci anni.

E’ molto pericoloso entrare all’interno di tale sottopasso in quanto l’asfalto è pieno di siringhe e rifiuti di ogni genere, come elettrodomestici, frammenti di scooter o automobili.

Sulla situazione di degrado in cui versa il sottopasso di Ponticelli, si è espresso Pietro Liberti, membro dell’associazione “Porchiano bene comune”.

Liberti ha spiegato che la loro associazione ha denunciato da tanto tempo questa situazione di degrado che caratterizza il sottopasso, ma non è mai stata ascoltata da nessun tipo di autorità.

Inoltre egli ha evidenziato che la situazione è molto pericolosa poiché si accede al sottopasso facilmente in quanto non ci sono barriere di divieto d’accesso.

Il membro dell’associazione “Porchiano bene comune” ha riferito che in quel luogo è presente una discarica ancora in uso, dove le persone gettano ogni cosa.

Liberti ha sottolineato che la gente del posto è molto preoccupata perché tale sottopasso è anche luogo di ricovero per senzatetto e tossici.

Infatti il sottopasso è molto vicino al centro cittadino e alle scuole della zona. Dunque i residenti sono preoccupati perché tutti i giorni, i bambini percorrono quella strada insicura.

In conclusione, Il membro dell’associazione “Porchiano bene comune” chiarisce che i cittadini della zona per tutelare i loro figli, hanno attuato una petizione popolare per una pulizia e messa in sicurezza dell’area, ma essi chiedono anche la presenza attiva del comune.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO