San Nicola Arcella, Bandiera Blu 2019

Verso un'Italia sempre più sostenibile

San Nicola Arcella

Dalla baia in su, fino ad oltre 100 metri.

Riflettori accesi su un angolo d’Italia. Circa 2000 abitanti ed una Bandiera Blu appena conquistata.

Si tratta di San Nicola Arcella, in Calabia, vicino Cosenza.

Un borgo a strapiombo sul mare, che negli anni ’90 iniziò un attento lavoro di recupero del piccolo paese, dei monumenti con i palazzi del ‘500, delle strade e del centro storico.

Una scommessa, il primo passo per un approccio al turismo che andasse oltre l’acqua cristallina e respirasse la storia e le tradizioni del paese.

Un luogo del quale non non si può non rimanere incantati.

Turismo sostenibile, uno dei criteri di assegnazione della Bandiera Blu, nel rispetto del territorio, a partire dalla raccolta differenziata dei rifiuti, dalla gestione delle aree verdi, ma tenendo conto anche della qualità dell’accoglienza e dell’abbattimento, in tutto il comune, delle barriere architettoniche.

Fondamentale il controllo di campioni d’acqua, che vengono prilevati ed analizzati.

Uno dei pochi comuni a far uso della disinfestazione mediante raggi UV, che permette la purificazione delle acque evitando prodotti chimici.

Criteri sempre più severi, perché servono politiche ambientali sempre più severe.

Sono 183 i comuni virtuosi premiati in tutta Italia.

E ciò grazie a percorsi di crescita che essi, in condivisione con l’intera comunità, attraversano in una filosofia del miglioramento continuo.

L’obiettivo è quello di rendere il nostro paese sempre più “blu”. Perché, pur tra numerose difficoltà, risulta importante saper riconoscere e valorizzare le eccellenze che, nella loro semplicità, donano prestigio al nostro territorio.

Un impegno che deve essere di tutti e di ciascuno.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO