Rissa a Cadice

Durante la rissa un ragazzo spagnolo è stato colpito e al momento è in coma farmacologico

rissa-a-Cadice

A Cadice, città della Spagna è avvenuta una rissa fra ragazzi.

Hanno partecipato a tale rissa anche quattro ragazzi italiani dai 21 ai 28 anni.  Attualmente i ragazzi sono interrogati dalle autorità locali, che cercano di mettere in luce la dinamica dei fatti.

I quattro italiani sono: Emilio Di Puorto, Dario Bordoni, Luca Maicon Vinicius Bellavia e Nicola Iannetta.

Data la delicatezza dei fatti, anche l’Italia sta monitorando la situazione attraverso una costante collaborazione fra forze dell’ordine italiane e quelle spagnole.

La polizia italiana e quella spagnola stanno analizzando in modo particolare il video, girato da un responsabile alla sicurezza della discoteca Momart Club.

Infatti la rissa è avvenuta all’esterno di questa discoteca.

Dalle prime indagini è emerso che la rissa sia iniziata a causa del fatto che i ragazzi coinvolti erano molto ubriachi e poco ludici.

Durante la rissa, un ragazzo spagnolo è stato colpito con un calcio sulla testa ed è attualmente in coma farmacologico.

Le forze dell’ordine spagnole non hanno riferito il nome del ragazzo italiano che ha colpito lo spagnolo alla testa con un calcio.

Attualmente c’è totale riservatezza.

Da quanto riferito dai poliziotti italiani dello Scip, ovvero Servizio di Cooperazione internazionale di polizia, i tre ragazzi italiani dopo aver dato la loro testimonianza sui fatti, potrebbero ritornare in Italia già nelle prossime ore.

Totalmente differente è la situazione per il quarto italiano, responsabile di aver colpito la testa del ragazzo spagnolo con un calcio.

Il quarto italiano rischia di essere arrestato con l’accusa di tentato omicidio colposo.

Attualmente le condizioni del ragazzo spagnolo sono stabili, ma gravi.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO