La Reggia di Caserta diventa un set cinematografico

Un’opportunità importante per la Reggia di Caserta, che ancora una volta viene premiata non solo per la propria bellezza, oggettivamente evidente, ma soprattutto per la storia che la caratterizza.

Reggia di Caserta
Reggia di Caserta

La splendida Reggia di Caserta è stata scelta per la registrazione di una grande produzione anglo – americana, ossia “Caterina La grande”, una serie diretta da Philip Martin e Nigel Williams, col premio Oscar Helen Mirren nei panni dell’imperatrice illuminata russa, vissuta tra il 1762 e il 1796. La fiction, prodotta da Sky e Hbo, debutterà in Italia su Sky Atlantic il primo novembre.

Dunque la Reggia di Caserta, location per eccellenza, si trasforma in un vero e proprio set cinematografico, dalle mille bellezze e sfumature, all’interno del quale, si potranno seguire le vicende appassionanti ispirate all’imperatrice Caterina di Russia, vissuta nel XVIII secolo. Un’imperatrice piuttosto emblematica, dalla personalità forte; Caterina di Russia si dedicò all’istruzione di quanti vivevano in Russia, dando una notevole svolta all’accrescimento culturale e alla modernizzazione della Russia occidentale. Tuttavia, la politica intrapresa dall’imperatrice, aumentò il numero di servi della gleba, accrescendo di conseguenza, il malcontento popolare.

Le riprese all’interno della Reggia, si protrarranno per circa dieci giorni, e s’incentreranno sulla seconda parte della celebre serie. Oltre agli appartamenti, saranno coinvolti e quindi parte del set, anche gli splendidi e vigorosi giardini del parco; la dimora reale voluta dal Re di Napoli, Carlo di Borbone, dispone di un “giardino all’italiana” e di un “giardino all’inglese”, entrambi splendidi.

Un passo indietro nel tempo per l’immenso edificio, cui giungono ogni giorno milioni di visitatori, richiamati dalla bellezza che si respira e soprattutto si ammira, in ogni angolo della Reggia. Naturalmente, in questi giorni di riprese, i più curiosi dovranno tenere a freno il loro interesse, poiché, l’accesso alle aree nelle quali si registra, è vietato.

Ricordiamo che la Reggia di Caserta fu già scelta come location di un film, nel lontano 1942, con “I tre aquilotti”, film nel quale recitò anche un giovanissimo Alberto Sordi. Anche negli anni a seguire, moltissime produzioni cinematografiche hanno avuto il privilegio di esser girate proprio all’interno della Reggia, oggi tanto amata e conosciuta nel mondo, uno dei simboli culturali ed artistici della Campania.

All’interno della residenza reale, tra le più grandi al mondo per volume, sono stati posizionati dei gazebo, per le apparecchiature e gli strumenti cinematografici. Per le riprese della celebre serie, sono state scelte più di cento comparse.

Un’altra opportunità importante per la Reggia di Caserta, che ancora una volta viene premiata non solo per la propria bellezza, oggettivamente evidente, ma soprattutto per la storia che la caratterizza. 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO