Presidente della Commissione europea a Roma

La presidente eletta della Commissione europea Ursula von der Leyen a Roma per incontrare il presidente del consiglio Giuseppe Conte.

La presidente eletta della Commissione europea Ursula von der Leyen è stata oggi, venerdì 2 agosto, a Roma per incontrare il presidente del consiglio Giuseppe Conte.

Dopo Berlino, Parigi, Varsavia e Madrid oggi è stata, infatti, la volta dell’Italia per la presidente.

Nel corso dello scambio di vedute con Ursula von der Leyen, Conte ha dichiarato che ripeterà “che per avvicinare l’Ue ai cittadini, per contrastare il rischio della sfiducia e della disillusione dovremo impegnarci ancora di più per un’Europa che sappia offrire soluzioni concrete e adeguate” alle richieste dei cittadini.

“Occorre un rilancio per il sud e vogliamo il pieno sostegno dell’Europa” ha aggiunto Conte.

“Rivendichiamo un portafoglio economico di primo piano perché riteniamo che un portafoglio del genere sia adeguato alle ambizioni e alle responsabilità che vuole assumersi l’Italia. Siamo disponibili a proporre e concordare il profilo di un candidato il più possibile adeguato per competenze e disponibilità a questo ruolo, nell’interesse dell’Italia e dell’Europa intera” afferma il presidente del Consiglio.

Ursula von der Leyen prima del bilaterale a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte ha spiegato le intenzioni di voler “proporre un nuovo patto per la migrazione e asilo”. “Abbiamo bisogno di una nuova soluzione” afferma la presidente della Commissione europea.

E aggiunge: “Vogliamo che le nostre procedure siano efficaci, efficienti ma anche umane. Non è un compito facile, ma abbiamo capito tutti che non esistono soluzioni facili. È necessario rivedere il concetto di ripartizione degli oneri. Sappiamo che Italia, Spagna, Grecia sono geograficamente esposte: è fondamentale poter garantire la solidarietà ma ciò non è mai un processo unilaterale”.

“Il mio obiettivo politico primario è superare le divisioni, tra nord e sud, est e ovest, piccoli paesi e grandi paesi. E certo un’Ue unita ha bisogno di un’Italia forte e prospera” dichiara infine la presidente.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO