Neonati e caldo: come comportarsi

I consigli da seguire e mettere in pratica

Neonati e caldo

L’estate si avvicina. É tempo di sole, mare e relax!

Si sa, però, che i neonati risultano molto delicati. La bella stagione potrebbe, dunque, nascondere insidie delle quali è meglio essere a conoscenza.

Bastano alcuni specifici gesti ed i complici ideali per evitare ogni pericolo.

Disidratazione: i neonati sudano di più e, spesso, non riescono a comunicare di aver sete. Per tale motivo, è importante offrire loro da bere frequentemente.         Ma la disidratazione interessa anche la pelle. Ecco perché occorre usare prodotti ad alto potere nutritivo e protettivo anche per il cambio di pannolino.                             Purtroppo, durante l’estate ci si trova spesso a dover effettuare il cambio fuori casa, dove non sempre è disponibile un getto d’acqua per lavare il neonato. Fortunatamente, è però disponibile l’acqua micellare, in sostituzione delle salviette umidificate.

In spiaggia: è opportuno non esporre il bambino direttamente ai raggi solari, ma posizionarlo sotto l’ombrellone, in una zona ventilata e durante le ore meno assolate.      Per proteggere la pelle da eventuali arrossamenti è bene dotarsi, sin da subito, di una crema solare per neonati, da applicare durante il giorno.

Zanzare: Gli insetti costituiscono un problema per gli adulti, e ancor di più per i neonati. Una piccola puntura potrebbe avere grandi conseguenze per i bambini. É dunque fondamentale agire con un buon prodotto, che aiuti a tenere le zanzare lontane.

Insomma, poche e semplici regole da osservare.

Solo così sarà possibile per entrambi, genitori e figli, vivere un’estate all’insegna del riposo, della spensieratezza ma, soprattutto, della sicurezza.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO