Campania, navigator: primo giorno di formazione

Un lavoro utile quello dei navigator, che però in Campania, faticava a decollare; infatti, nonostante il Mezzogiorno detenga il primato per quanti richiedono ed usufruiscono del reddito di cittadinanza, fino ad oggi, mancava l’accordo tra l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro e la Regione Campania. Fortunatamente la situazione è stata sbloccata e per i candidati idonei, si apre una nuova fase. Partirà dunque, anche in Campania la fase due del reddito di cittadinanza.

navigator
navigator

Buone notizie per i navigator della Campania, ieri, infatti, dopo numerose proteste e manifestazioni, durate per ben quattro mesi, si è svolto il primo giorno di formazione per i 471 navigator campani; presente anche il ministro delle politiche sociali e del lavoro, Nunzia Catalfo.

Finalmente i 471 navigator campani, legittimi vincitori del concorso, potranno affiancare i beneficiari del Reddito di cittadinanza; un passo avanti che contraddistingue la seconda fase della formazione dei vincitori del concorso, ufficializzato ieri mattina nella sala congressi della Stazione Marittima di Napoli, alla presenza del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo, la quale con entusiasmo ha sottolineato l’importanza di tali attività e dell’operato di quanti affiancheranno coloro che potranno usufruire del reddito. “Oggi inizia il percorso dei navigator campani che fanno parte della fase due del reddito di cittadinanza, una fase di accompagnamento all’inserimento lavorativo per i beneficiari. Fa parte del grande investimento per le politiche attive del lavoro che noi abbiamo messo in atto con la soluzione del navigator e con nuovi operatori per i centri dell’impiego. Saranno 11600 fino al 2021”. 

Una giornata di benvenuto e una vera propria formazione per i navigator campani, che analogamente a quanto già si è svolto in altre città, quali Palermo, Cagliari e Roma, dopo un mese di attività di orientamento, potranno diventare operativi, con la formazione on the job.

Un lavoro utile quello dei navigator, che però in Campania, faticava a decollare; infatti, nonostante il Mezzogiorno detenga il primato per quanti richiedono ed usufruiscono del reddito di cittadinanza, fino ad oggi, mancava l’accordo tra l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro e la Regione Campania.

Fortunatamente la situazione è stata sbloccata e per i candidati idonei, si apre una nuova fase. Partirà dunque, anche in Campania la fase due del reddito di cittadinanza. Ricordiamo che il cosiddetto navigator o tutor del reddito di cittadinanza, è nuova figura professionale prevista nel decreto del Reddito di Cittadinanza 2019, per affiancare ed aiutare i cittadini a trovare un lavoro. II compito principale è quello di seguire una persona disoccupata dalla presa in carico nei Centri per l’Impiego fino al momento dell’assunzione vera e propria, controllando soprattutto, che siano rispettate tutte le regole e le prospettive operazionali.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO