Napoli-Juventus: febbre da big match

L'auspicio è quello di vivere una bella serata di sport, all'insegna del divertimento e della lealtà

napoli-juventus_21secolo_gianlucacastellano
napoli-juventus

La partita tra Napoli e Juventus, in programma venerdì 1 dicembre alle 20:45, dista soltanto 48 ore. Per l’occasione si prevede un San Paolo da brividi, con circa 60000 spettatori e probabile record d’incassi stagionale. Per motivi di sicurezza, la trasferta sarà vietata ai tifosi bianconeri, ai quali non resta che godersi lo spettacolo in Tv.

Per quanto riguarda le formazioni, per i partenopei non dovrebbero esserci particolari novità, solito 4-3-3 e soliti interpreti. Sarà un Napoli al completo (a parte Ghoulam, fuori per infortunio), l’ unico dubbio rimane se affidare il ruolo di terzino destro a Maggio o Mario Rui, quest’ultimo appare aver recuperato dal fastidio alla caviglia.

D’altro canto la Juventus ha da risolvere la grana Higuain. Il grande ex, nei giorni scorsi, è stato operato alla mano a causa di una frattura al terzo metacarpo, per cui la sua presenza al San Paolo è in forte dubbio.

Per il resto, i bianconeri recuperano Chiellini e Cuadrado, i quali hanno smaltito i rispettivi infortuni. Inoltre Massimiliano Allegri sta valutando se schierarsi con il solito 4-2-3-1 o a specchio, con il 4-3-3, per non lasciare al Napoli la superiorità numerica a centrocampo.

Curioso pensare come, oltre 10 anni fa, le due squadre si sfidavano per conquistare la promozione dalla Serie B alla Serie A. La Juve stava ricostruendo dopo le vicende di Calciopoli, mentre i partenopei erano all’inizio del loro progetto, dopo il fallimento societario.

Un decennio dopo, le due compagini si ritrovano ai vertici del massimo campionato, pronte a battagliare fino alla fine per aggiudicarsi lo scudetto.

Non sarà una partita decisiva, essendo ancora alla quindicesima giornata di Serie A, ma sicuramente sarà un match molto importante che potrebbe lanciare un forte messaggio al campionato, soprattutto in caso di vittoria del Napoli, che si porterebbe a 7 lunghezze di vantaggio dai bianconeri.

Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per vedere un grande spettacolo. L’auspicio è quello di vivere una bella serata di sport, all’insegna del divertimento e della lealtà. Il nostro calcio ha bisogno di risollevarsi e deve farlo da subito, cominciando da questa sfida che sarà trasmessa in mondovisione.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO