Napoli celebra la Festa dell’Unità Nazionale russa

21secolo_Andrea Tarallo_‘Napoli celebra la Festa Nazionale dell’Unità russa’

Ieri pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00, in una gremitissima ‘Sala Nugnes’ del Consiglio comunale di Napoli, si è celebrata la Festa Nazionale dell’Unità russa del 4 novembre. Canti popolari, poesie, disegni realizzati da bambini, arte popolare e un ricco rinfresco a base di thè e pasticcini hanno allietato i presenti.

I festeggiamenti organizzati dal Consolato Onorario della Federazione Russa a Napoli, con la collaborazione del Comune di Napoli e delle Associazioni: ‘BELLARUS’, ‘Parus’, ‘Slaviane’ e ‘Russkoe pole’, sono stati aperti dai saluti del Console Onorario russo Vincenzo Schiavo, seguiti da quelli del Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, Amarilis Gutiérrez Graffe, e del Consigliere comunale e Presidente della Commissione consiliare Scuola e Istruzione, Arnaldo Maurino. Leitmotiv della serata, al di là dell’antichissima День народного единства – Giornata dell’unità nazionale le cui origini risalgono addirittura al 4 novembre del 1612 quando una rivolta popolare portò alla liberazione di Mosca dai polacchi ed alla contestuale fine del cosiddetto ‘Periodo dei Torbidi’, è stata l’amicizia tra i popoli.

Proprio al tema de ‘L’Amicizia tra i Popoli’ è stato dedicato un concorso di disegno per bambini; conclusosi con la consegna ai piccoli artisti, ad opera dei Consolati russo e venezuelano, di una pergamena che ricordasse l’evento di ieri. Tutte le autorità intervenute hanno colto l’occasione per sottolineare l’importanza di educare i bambini al rispetto di valori quali amicizia ed uguaglianza affinché il mondo di domani possa essere più giusto e finalmente privo di guerre.

21secolo_Andrea Tarallo_‘Napoli celebra la Festa Nazionale dell’Unità russa’
Alcuni dei disegni realizzati da bambini sul tema de ‘L’Amicizia tra i Popoli’

 

 

21secolo_Andrea Tarallo_‘Napoli celebra la Festa Nazionale dell’Unità russa’
Il Console Onorario della Federazione Russa a Napoli, Vincenzo Schiavo, e il Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Amarilis Gutiérrez Graffe, premiano uno dei bambini per il suo disegno

Non è un caso che ad essere in prima linea in questa campagna di sensibilizzazione siano Paesi quali la Russia e il Venezuela; dove la diversità è di casa. Secondo infatti un rilevamento effettuato nel 2010, son ben 195 le nazionalità presenti sul suolo russo; mentre invece nel Paese sudamericano a mischiarsi insieme sono le anime india, africana e mediterranea. La serata è stata poi chiusa da un’esibizione del coro della ‘Associazione BELLARUS’.

21secolo_Andrea Tarallo_‘Napoli celebra la Festa Nazionale dell’Unità russa’
Coro dell’Associazione BELLARUS
Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO