Morto Paul Allen, cofondatore di Microsoft

Si è spento all'età di 65 anni il cofondatore di Microsoft, Paul Allen, a causando un cancro. Ad annunciarlo è la sorella Jody Allen tramite nota pubblica.

Paul Allen

Si è spento questa mattina il miliardario cofondatore di Microsoft, Paul Allen, all’età di 65 amni. Lo ha reso noto la sorella Jody Allen, in una nota pubblica.

Egli aveva fondato la fiorente azienda “Microsoft” insieme a Bill Gates nel 1975, è morto di cancro. Già precedentemente aveva combattuto una battaglia contro questa malattia, vincendola, ma all’inizio di ottobre è stato lo stesso geniale ed eclettico cofondatore di Microsoft a comunicare in via informale, tramite il social network Twitter, sul suo profilo personale di avere intrapreso di nuovo la prorpia battaglia personale contro questo male.

Egli aveva dichiarato paertamente il ritorno del cancro, era affetto dal linfoma non-Hodgkin che sembrava aver debellato nella sua precedente battaglia, conclusasi nove anni prima.

Il linfoma non-Hodgkin è una neoplasia maligna caratteristica del tessuto linfatico, il quale si localizza primitivamente all’interno dei linfonodi, ma, seppur più raramente, può presentarsi anche in area extra-nodale.

“Mio fratello era un individuo incredibile da ogni punto di vista. Mentre molti conoscono Paul Allen come tecnologo e filantropo, per noi era un amato fratello, uno zio e un amico eccezionale. Aveva sempre tempo per la sua famiglia e i suoi amici in questo momento di dolore siamo profondamente grati per le attenzioni che ci ha dimostrato ogni giorno” queste le dichiarazioni della sorella Jody in merito alla sua morte. 

Paul Allen aveva abbandonato la Microsoft nel 1983, fondando nel 1986 la Vulcan Inc, azienda che egli gestiva insieme alla sorella, in merito anche alle attività imprenditoriali e filantropiche. Aveva acquistato anche una squadra di football, Seattle Seahawks, ed una squadra di basket, Portland Trail Blazer.

La sua prima battaglia contro la malattia aveva avuto inizio nel lontano 1983, quando, dopo solo 8 anni di collaborazione, fu costretto a lasciare la Microsoft, azienda nata 4 aprile 1975 ad Albuquerque, nel New Mexico, di cui era cofondatore, ottenendo una quota societaria tale da renderlo plurimiliardario.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO