Moda: piccoli segreti per abbinare al meglio i colori

Anche la moda presenta le sue difficoltà. Il giusto accostamento dei colori in fatto di abbigliamento non è sempre materia facile. Capita a volte, infatti, davanti allo specchio di essere attanagliati da dubbi amletici: come “spezzare” un outfit dalle tinte troppo cupe o, magari, “saranno troppi tre colori contemporaneamente?”.

Con alcuni trucchetti, però, tutti possiamo indovinare il look giusto. Vediamo come:

seguendo innanzitutto la famosa “regola del 3”: mai superare questo numero quando si scelgono i colori della propria mise! L’ideale è una base scura, una intermedia per gli accessori ed un tono chiaro che risalti sul tutto;

quando si sceglie un’unica tinta, si può giocare sull’effetto punto luce con un gioiello o una trasparenza. In questo modo, anche il monocolore non risulterà noioso;

importante regolarsi in base ai propri colori: a chi ha i capelli scuri donano i colori sgargianti; per le persone bionde dalla pelle chiara sembrerebbe meglio optare per le tinte pastello;

per quanto riguarda il make-up, questo non va abbinato: molto trendy, ad esempio, uno smalto appariscente su un outfit neutro, o viceversa;

per le fantasie, non dimenticare mai una certa “coerenza”: vietate scritte, stampe e disegni troppo diversi tra loro, per non rischiare un look troppo “gitano”.

Per fortuna, ci viene in aiuto il famoso cerchio cromatico inventato dal chimico francese Michel Eugène Chevreul, che serve a capire quali colori accostare per ottenere più luminosità. La risposta ce la rivela la diagonale del cerchio: si tratta delle tonalità complementari accoppiate alle primarie, come arancione e blu, verde e rosso, viola e giallo.

Per un look ancora più armonioso, seguite uno schema triadico: scegliete tre colori tra loro equidistanti nella diagonale del cerchio, includendo anche un primario (giallo, rosso o blu). Risultato garantito.

 

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories

Pin It on Pinterest