L’Inter pareggia a Firenze e perde ancora terreno

Pareggi negli anticipi di Serie A.

I nerazzurri rallentano
Pari tra Fiorentina-Inter

Negli anticipi del venerdì è 1-1 il risultato finale al comunale tra Fiorentina-Inter.

Succede tutto nel secondo tempo, Icardi apre le marcature al 56′, Simeone trova il pari nel recupero. Meglio i viola, ma le due squadre si dividono la posta in palio.

Parte bene la Viola, che in più occasioni mette pressione alla retroguardia nerazzurra lenta e macchinosa. Il primo tempo scorre però indenne e dopo 2 minuti di recupero, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Nella seconda parte di gara, forte dello sprone di Spalletti, si rivede l’Inter che su  punizione di Cancelo, coglie Icardi in area che stacca, ma trova la risposta di Sportiello,  sulla ribattuta l’argentino però  non sbaglia. È 0-1!

Il goal cambia la dinamica della gara che diventa più interessante con i toscani che mai domi hanno il merito di crederci e dopo i 4 minuto di recupero decretato dal direttore di gara al  90’+1  trovano la via del pareggio. Lunga azione dei viola, con  Chiesa che riceve sulla sinistra e serve al limite Biraghi. Tiro-cross del terzino, rimpallo in area, Eysseric vede e serve Simeone che insacca da punta pura: è 1-1!

Rimpianto, per gli uomini di Spalletti che credevano di avere portato a casa l’intera posta in palio, meriti invece per i calciatori di Pioli, che sebbene in extremis, hanno colto il pareggio, disputando una gara gagliarda.

Migliori in campo,  Simeone e Chiesa per i viola e i soliti Handanovic e Icardi per i nerazzurri.

Altro pareggio nella sfida di Verona delle 18, tra  Chievo e Udinese che si dividono la posta, 1-1.

Sono i padroni a passare in vantaggio con Radovanovic al 9′, ma in chiusura di primo tempo gli ospiti riescono a riequilibrare il risultato grazie a un autogol di Tomovic.

L’udinese dunque di Oddo dopo 5 vittorie di fila, coglie il suo primo pari. Il Chievo invece procede nella sua lenta marcia, portandosi a 22 punti in classifica, posizione di tutto rispetto.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO