Una Lazio svogliata, esce sconfitta 4-1 a Salisburgo

Ok
Tutto esaurito al Red bull Arena di Salisburgo per i quarti con la Lazio

Brutta sconfitta della Lazio per 4 a 1 che perde, l’accesso alle semifinali di Europa League. Quarti di finale dunque amari per i biancocelesti, che subiscono in rimonta il Salisburgo, dopo essere passati in vantaggio con Ciro Immobile.

Mister Inzaghi, che tanto aveva creduto e puntato in questa competizione, mette in campo la migliore formazione schierando,  Strakosha, Luis Felipe, De Vrij, Radu, Basta, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic Savic, Lulic, Luis Alberto e Ciro immobile. Il Salisburgo risponde con Walker, Lainer, Lamalho, Caleta Car, Ulmer, Haidara, Schlager, Berisha,  Yabo, Hwang, Dabbur. Arbitra lo sloveno Skomina, davanti a 25 mila spettatori

Partita che si mette bene per i laziali che al quarantatreesimo con Immobile, solo in area, spara sul portiere avversario. Nella ripresa ancora occasionissima per  Immobile, che spreca però malamente. Il centravanti però si fa perdonare al cinquantacinquesimo, quando su un lancio millimetrico di Luis Alberto, che confeziona un assist al bacio, non può che segnare la rete del 1-0. Neanche il tempo però di esultare, che il Salisburgo con Dabbur, raggiunge immediatamente il pari, complice una deviazione di Luis Felipe. Grazie a questa rete gli austriaci prendono coraggio e  iniziano un pressing asfissiante, che li porta a più riprese  vicino al goal. Al 66o colpiscono un palo con Schlager, e successivamente  in 4 minuti realizzano 3 reti. La prima al 72esimo con Haidara.  Hwong, al settantaquattresimo segna la rete del 3 a 1 e al 76esimo tocca a Liner realizzare il goal del definitivo 4 a 1 che vale il passaggio del turno in semifinale. Lazio, stordita e incredibilmente spenta, che non riesce a reagire, subendo una clamorosa sconfitta.  Sprecata dunque un’occasione irripetibile per il passaggio del turno, che avrebbe portato i biancocelesti a disputare la semifinale, un risultato questo, che alla vigilia della competizione difficilmente sembrava essere alla portata dei laziali.

Amarezza nelle parole dell’ allenatore  Inzaghi, che seppur ha manifestato la propria soddisfazione per la bella prova e il cammino fatto dalla sua squadra in questo torneo, non ha però nascosto la delusione per il  mancato passaggio, in un turno che sembrava davvero alla portata dei biancocelesti.

Nelle restanti altre gare l‘ Olympique Marsiglia vince 5 a 2 contro il Lipsia e stacca il biglietto per la semifinale. Il CSKA Mosca non va oltre il pareggio per 2 a 2 contro l’Arsenal. che accede anch’essa al passaggio successivo.  Stessa sorte per l’atlético Madrid che seppur battuto di misura 1 a 0 a Lisbona contro lo Sporting, riesce però a qualificarsi per il turno successivo. Le semifinali che si disputeranno il 26 aprile e il 3 maggio, vedranno i sorteggi venerdì alle ore 12:00 a Nyon, on in attesa poi della finale del 16 maggio a Lyon.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO