Italo-Ntv diventa americana

Per circa 2,5 miliardi di euro Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori passa agli americani.

Per circa 2,5 miliardi di euro Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori passa agli americani.

La società ferroviaria ha accolto la proposta del Gip (Global Infrastructure Partners), il più grande fondo infrastrutturale del mondo.

Sfumata la quotazione in borsa, i soci italiani hanno deciso di accettare le condizioni dell`accordo, già comunicate lo scorso 7 febbraio.

Gip è pronto ad accollarsi i circa 500 milioni di debiti di Italo-Ntv, mentre 30 milioni di dividendi resteranno nelle tasche degli azionisti italiani.

Il contratto di compravendita, la cui esecuzione (closing) è stata condizionata dal via libera dell’Antitrust europea, è stato sottoscritto nella tarda serata di ieri.

“In Italia abbiamo straordinari imprenditori, ma abbiamo un capitalismo fragile” commenta il Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, aggiungendo: “Avrei preferito una dimostrazione del capitalismo italiano di saper condurre una grande operazione internazionale”.

Opinione, questa, condivisa anche dal Ministro dell`Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, che ha precisato: “non è un pezzo d’Italia che se ne va, ma un investimento estero che arriva in Italia”.

Ma è andata cosi e non si può tornare indietro. Bisogna solo guardare al futuro.

Dal 2012 (anno della sua nascita) ad oggi Italo ha operato un taglio dei prezzi di circa il 40%. Dunque, forse, i nuovi proprietari potrebbero ridonare nuovo slancio all`economia ed alla qualità dei servizi.

Per di più i dipendenti, da ormai diverse settimane, protestano a favore del contratto e dei riconoscimento dei premi di produzione, i quali tardano ad arrivare.

Sarà la volta buona per riportare serenità e stabilità all`interno dell’azienda? Staremo a vedere

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO