Ischia celebra la Festa della Ginestra

Ischia, ogni anno, la prima domenica di giugno si celebra la Festa della Ginestra, una manifestazione che da molti anni ormai, coinvolge tantissimi turisti, attratti dalle bellezze e dal verde dell’isola, organizzata dagli abitanti di Buonopane, frazione del comune di Barano.

Ischia, ogni anno, la prima domenica di giugno si celebra la Festa della Ginestra, una manifestazione che da molti anni ormai, coinvolge tantissimi turisti, attratti dalle bellezze e dal verde dell’isola, organizzata dagli abitanti di Buonopane, frazione del comune di Barano.

Passeggiando tra la natura, è possibile immergersi in un ambiente quasi surreale, caratterizzato da felci, rose selvatiche, campi di lavanda viola e ginestre, che accompagnano gli escursionisti, fino al punto di arrivo, Piano San Paolo, dal quale è possibile ammirare il Castello Aragonese, ma anche Vivara, Procida e Capo Miseno. 

Il percorso ha una durata di circa due ore, durante le quali si vive un’esperienza unica a contatto con un ambiente incontaminato, ricco di colori sgargianti e annusando i profumi della vegetazione dell’isola. Ogni anno, sono sempre più numerose le persone, residenti ma soprattutto turisti, che si arrampicano lungo i sentieri che caratterizzano la giornata dedicata alla Festa della ginestra, per trascorrere del tempo in compagnia, tra balli, canti e tanto buon cibo, offerto dalle donne del posto. Tanti piatti diversi, tipici della tradizione, e tanto buon vino, prodotto direttamente nelle cantine di Buonopane. 

Una vera e propria manifestazione più che una semplice giornata, testimonianza di quanto le cosiddette scampagnate nel verde, siano un fattore di crescita per le diverse comunità. Anche l’edizione 2019 de La festa della Ginestra, è stata un successo, con la partecipazione di tantissime persone, pronte ad immergersi in uno scenario incontaminato. 

Un’esperienza indimenticabile per quanti giungono ogni anno ad Ischia. Una vera e propria passeggiata ecologica, lungo i sentieri di Candiano, Buttavento, Monte Gatto, Piano San Paolo, punto di arrivo e di ristoro. Il percorso, comprende il passaggio per monte Stavia dove si potrà ammirare un meraviglioso belvedere  che affaccia sul Golfo di Napoli. Proprio in quello spazio incontaminato, si trova una suggestiva statua della Madonna che dall’alto veglia su tutto il comune di Barano.

Oltre alla tradizionale passeggiata tra i sentieri e la splendida vegetazione, non mancano musica e folklore, che culmina con la classica ‘ndrezzata, con la quale è terminata una domenica di festa per Buonopane e per tutta l’isola d’Ischia.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO