Incidente fatale ad Ischia, morto un 17enne

Un drammatico incidente si è verificato ieri notte ad Ischia, causando la morte di un giovane 17enne, F.T. trascinato per ben diciassette metri da un’autovettura il cui conducente, ischitano, è stato tratto in arresto con l’accusa di omicidio stradale.

incidente
incidente

Un drammatico incidente si è verificato ieri notte ad Ischia, causando la morte di un giovane 17enne, F.T. trascinato per ben diciassette metri da un’autovettura il cui conducente, ischitano, è stato tratto in arresto con l’accusa di omicidio stradale.

Il 17enne, si trovava a bordo del suo motorino, quando, l’autovettura, una Fiat Panda, gli è balzata contro, impattando e causandone la morte; vana la corsa all’ospedale Anna Rizzoli, per il giovane, originario di Lacco Ameno, non c’è stato nulla da fare, nulla hanno potuto i sanitari del 118.

Uno schianto fortissimo, una tragedia assurda, una vittima giovanissima sulle strade di Ischia.

Dopo un quadro della situazione piuttosto complesso, trascorse alcune ore, i militari dell’arma hanno potuto tracciare un primo quadro dell’accaduto.
L’uomo, alla guida della vettura, illeso, dopo il gravissimo impatto, è risultato positivo all’alcooltest; secondo le prime ricostruzioni, avrebbe approcciato male la prima curva dopo un rettilineo, sede del famoso Hotel Continental Mare, impattando violentemente contro lo scooterista che proveniva in direzione opposta. Il ragazzo, muoveva in direzione Lacco Ameno, in sella al proprio scooter, un Liberty 50, accartocciato dopo il terribile incidente che purtroppo ne ha causato la morte.

L’accusa nei confronti del conducente dell’autovettura, E.D. è di omicidio stradale, aggravato dall’alcool test risultato positivo. L’uomo, dopo essersi reso conto di quanto accaduto e aver trascinato la povera vittima, per parecchi metri, è sceso dalla propria vettura, dimenticando il freno a mano; l’auto ha cominciato a muoversi lungo la pendenza dell’asse viario. La vettura è scivolata giù verso la curva, percorrendo una traiettoria a gomito e impattando, prima contro il marciapiedi, poi contro alcuni alberi posti a margine della carreggiata e, infine, dopo circa 120 metri, si è schiantata fermando la sua folle corsa contro un palo elettrico.

Fortunatamente il caso ha voluto che la strada a quell’ora fosse deserta e  non transitassero veicoli. Intanto le indagini proseguono a tutto campo, per cercare di capire in modo dettagliato quanto sia accaduto; il corpo della vittima, F.T. è attualmente a disposizione delle autorità.

Forte il cordoglio ad Ischia, dove la giovane vittima era conosciuta; il ragazzo frequentava l’Istituto Mattei, alunno del quarto anno del corso di informatica, ragazzo curioso della vita, intelligente e sensibile. L’istituto superiore, ha pubblicato un messaggio di cordoglio sulla propria pagina facebook, nel quale si legge: “Il “Mattei piange un’altra vittima della strada”.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO