Genoa bestia nera della Lazio,sconfitta 2-1

Genoa_21secolo_raffaellastarace
Genoa

Nel posticipo della 23esima giornata di campionato, giocato in casa Lazio, il Genoa dell’ex Ballardini battono i biancocelesti per 2-1, allontanandosi dalla zona retrocessione.

Assenze pesanti per Simone Inzaghi, costretto a giocare, causa squalifica, senza Lulic e, soprattutto, senza uno dei suoi pupilli, la rivelazione Milinkovic Savic. La Lazio manca così l’occasione di blindare il terzo posto, tenendo a debita distanza Roma e Inter nella corsa Champions.

Succede tutto nel secondo tempo. La prima ghiotta opportunità al minuto 53: Lucas Leiva (Lazio) riceve un buon passaggio al limite dell’area, fa partire un tiro da posizione promettente, ma questo viene ben contrastato. Il pallone termina in out. Due minuti più tardi il classico goal dell’ex: Goran Pandev, complice l’intervento sbagliato di De Vrij, buca Strakosha sul palo sinistro, siglando l’1-0 del Genoa. Quasi istantanea la riposta della compagine biancoceleste, che trova il pareggio con Marco Parolo, il quale controlla bene il cross di Caceres (uomo assist e new entry tra gli uomini di Inzaghi). Al 70° il tecnico laziale tira fuori i suoi 2 assi nella manica, Nani e Felipe Anderson, che sostituiscono rispettivamente Marusic e Murgia. Ma i rossoblu colpiscono ancora al minuto 82: Diego Laxalt prima la infila in rete, poi il Var spegne la sua esultanza annullando il goal, tra non poche polemiche (vi era stato infatti un fallo di mano dell’uruguaiano Caceres). Di nuovo sull’1-1, Ciro Immobile cerca la rete del vantaggio, ma il pallone è parato da Perin con un ottimo intervento. Durante il recupero ancora una volta il protagonista è Laxalt: da una posizione davvero difficile, svetta ed impatta il cross di Rigoni, colpendo di testa con potenza e battendo nuovamente Strakosha. E’ la rete decisiva.

Il Genoa si riconferma la “bestia nera” dei capitolini , che Sabato sera (ore 20.45) affronteranno i primi in classifica, gli uomini di Maurizio Sarri. Una sfida tutta da non perdere : il Napoli e Lazio esprimono infatti il miglior calcio di questa serie A.

Print Friendly
Condividi
Articolo precedenteImmigrazione, Renzi invita ad abbassare i toni
Prossimo articoloNapoli Basket: il Cuore torna a battere
Laureanda in Lettere Moderne, classe '91. Nutre una forte passione per il calcio e per il "suo" Napoli, ma anche per il fantacalcio. Ama fare lunghi viaggi alla ricerca di nuove culture e tradizioni. Nel tempo libero c'è la musica latina e Tiziano Ferro a farle compagnia.

LASCIA UN COMMENTO