Festa della Repubblica a Napoli: le iniziative e

Tra celebrazioni ed eventi, concerti e sagre: tutte le manifestazioni più importanti in questo "week-end lungo" del 2-3-4 Giugno

Era il 2 Giugno 1946. La guerra era finita da meno di un anno, e l’Italia si prestava ad affrontare uno dei momenti più delicati e importanti della sua storia: quel giorno infatti, data dello storico Referendum Costituzionale, tutto il paese fu chiamato a scegliere tra Monarchia e Repubblica. Fu la prima elezione a suffragio universale, una vera e propria svolta epocale, e furono ammesse al voto anche tutte le donne sopra i 18 anni. 12 milioni contro 10, questo il risultato finale (con non poche polemiche e strascichi al seguito) che vide il proclamo immediato della Repubblica Italiana.

Il 2 Giugno diventò così Festa Nazionale, ricordato nel corso degli anni come il “Giorno della Repubblica” e celebrato in ogni città come un passaggio fondamentale per la memoria del nostro Belpaese. Questo almeno fino al 1977 quando, per far fronte a una forte crisi economica che proprio in quegli anni si stava affacciando su tutta Europa, fu soppresso il giorno festivo, e spostato alla prima Domenica di Giugno. Nel 2001 poi, l’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, lo reinserì nel calendario delle “feste nazionali” restituendo al 2 Giugno il giusto peso e il giusto merito.

A 71 anni di distanza da quella storica data, Napoli si appresta a celebrare e festeggiare con una serie di manifestazioni che vedranno la città partenopea protagonista in occasione di questo “weekend-lungo”. Scopriamo insieme gli eventi più importanti, legati alla festa della Repubblica e non solo:

• Due i momenti “istituzionali” più significativi: presso il Mausoleo di Posillipo, domani alle 9:30 dove avverrà la deposizione delle corone, e in Piazza Plebiscito alle 10:30 con la tradizionale cerimonia dell’alzabandiera. Il tutto alla presenza del sindaco Luigi De Magistris, del prefetto Carmela Pagano e del cardinale Crescenzio Sepe. Saranno ovviamente sul posto anche le massime rappresentanze delle forze dell’ordine: Carabinieri, Polizia, Finanza, Marina, Esercito e Aeronautica Militare, i cui uomini verranno spiegati solennemente per l’evento commemorativo.

• Apertura straordinaria fino a tarda sera, del Palazzo Zevallos Stigliano, sito in via Toledo, per dare la possibilità ai cittadini e ai turisti di ammirare da vicino il prestigioso quadro di Michelangelo da Caravaggio, “I Musici“, donato in prestito per l’occasione dal Metropolitan Museum of Art di New York.

• Al convento di San Domenico Maggiore, e precisamente nella Sala del Capitolo, una mostra interamente dedicata a Totò, a cinquant’anni dalla sua scomparsa, dal titolo “Focus Art Totò” : una mostra unica e innovativa, nell’ambito della rassegna “Totò Genio“, per scoprire le mille sfaccettature del Principe della risata. Sempre in onore del grande Antonio de Curtis, a Palazzo de’ Liguoro, “L’altro Totò” : spettacolo teatrale dedicato alla vita da palco dell’indimenticato attore, in contrasto con quella cinematografica, tra proiezioni di spezzoni brevi di film e divertenti monologhi teatrali.

• Al Molo Beverello, a partire dalle 20:30, si salpa sul Veliero Tortuga per una mini-crociera al largo delle coste di Napoli: Mergellina, Marechiaro, Posillipo, Nisida. Tutto accompagnato da una voce narrante che farà da guida. Per una serata speciale tra musica e cucina, con la presenza dell’Accademia Mandolinistica Napoletana. Cena in rada nello specchio d’acqua antistante il Maschio Angioino.

• In Piazzetta Nilo ritornano i concerti dei gruppi napoletani (e non) più talentuosi, a cui seguirà la “Silent Disco” per ballare fino a notte fonda con l’utilizzo delle cuffie wireless. Il concerto sarà impreziosito dalla presenza del grande maestro Lautaru Costel, fisarmonicista, e dalla sua band, che seguendo lo stile antico della musica popolare, porta in piazza i suoni centenari della tradizione gitana.

• Attesissimo evento anche quest’anno, il Mates Festival terrà banco per tutto il weekend (dall’1 al 3) all’Ippodromo di Agnano. Ritenuta ormai la più grande manifestazione di musica elettronica del Sud-Italia, il Mates si presenta come un grande Social Music and Event Forum, cioè una manifestazione a 360 gradi, che vuole essere non solo un raduno, ma un punto di riferimento sociale e culturale per i tutti i giovani del Meridione. Tra i DJ invitati, Bob Sinclair, Tony Touch e Promise Land.

• Dal Museo Archeologico a Piazza Bellini, lungo tutta Via Santa Maria di Costantinopoli si svolgerà Paratissima Napoli, la manifestazione con decine di artisti di strada che esporranno le proprie opere e si esibiranno per la folla. Tanti eventi e performance nelle strade e nei locali del centro storico. Sabato 2 e Domenica 3 giugno.

• Tra le sagre più importanti di questo weekend a Napoli segnaliamo il CerasaFest, una kermesse dedicata interamente alla ciliegia con tutte le sue varietà, che si svolgerà alla Rotonda Diaz dall’ 1 al 4 Giugno.

• Si chiude in bellezza con un concerto straordinario gratuito di Franco Battiato in Piazza del Plebiscito, lunedì 5 Giugno. Il grande musicista siciliano aprirà il Napoli Teatro Festival 2017, un viaggio all’interno della tradizione teatrale nazionale, e in particolare napoletana. La musica si alternerà a letture di brani interpretati da Mimmo Borrelli, Fabrizio Gifuni ed Imma Villa. Saranno estrapolate da opere di Giordano Bruno, Giambattista VicoWystan Hugh Auden, e avranno come protagonista prevalentemente il Mediterraneo e la sua cultura.

La Redazione del XXI secolo augura a tutti i suoi lettori una buona Festa della Repubblica, e un buon weekend tra i mille eventi nella magica cornice della città di Napoli.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO