Esteri, la Giamaica premia le spiagge pulite

Innumerevoli sono le iniziative ambientali, soprattutto per la salvaguardia del mare e delle risorse idriche.

Sé in alcuni paesi occidentali è stato tentato di tutto, come nella regione catalana, dove un noto consorzio alimentare anni fa, decise di eliminare le shopper di plastica, distribuendo tra i suoi clienti sacchi di tela e offrendo sconti sul pane, oppure in Germania, ove il riciclaggio è una questione d’affari, la Giamaica ha deciso di metter una marcia in più alla lotta contro l’inquinamento delle spiagge.

L’iniziativa è stata promossa dal gestore di uno stabilimento balneare, nella bellissima isola caraibica che diede i natali a Bob Marley, secondo cui, per ogni secchiello di spazzatura prelevata dalla sabbia avrà in omaggio una sigaretta alla marijuana, uno spinello.

La depenalizzazione della cannabis da parte delle autorità giamaicane nel 2015, ha infatti dato la possibilità anche ai turisti di usufruire del prodotto a scopi ludici. E una tale iniziativa non poteva esser sfruttata in maniera più salubre per l’ambiente.

All’esterno dello stabile il titolare ha posto un cartello che recita: ” 1 Free Spliff For a Full Bucket Trash” e vicino un chioschetto, in cui alla consegna del secchiello, il bagnante potrà ritirare da un vaso con sigarette alla marijuana, la propria ricompensa.

L’iniziativa, in verità non è un caso isolato.

Negli Usa, precisamente in Colorado, nel 2016 alcuni gestori di punti vendita di cannabis lanciarono un’offerta analoga per invitare i cittadini a tenere pulite le strade ed in cambio di buste piene di spazzatura, venivano loro dati dei joint alla cannabis.

Print Friendly, PDF & Email

Laureato in lettere moderne presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, parlante spagnolo e cultore di storia e arte. "Il giornalismo è il nostro oggi."

more recommended stories