Eros Ramazzotti interrompe ufficialmente il suo Tour

Il cantante romano, Eros Ramazzotti, ha deciso di interrompere il suo Tour americano per concedersi una pausa a seguito della prossima operazione alle corde vocali.

Eros Ramazzotti, cantante italiano di fama internazionale, ha annunciato sui social che interromperà temporaneamente il suo Tour musicale che l’avrebbe visto impegnato per tutto il mese di Maggio.

L’artista originario di Roma ha, probabilmente durante una delle date che l’ha visto recentemente impegnato in Europa, accusato forti dolori alle corde vocali e alla vicina laringe.

Eros Ramazzotti, dunque, ha subito consultato il chirurgo tedesco Markus Hess che l’ha invitato ad Amburgo per sottoporsi all’intervento. Il professore ha denotato un ispessimento della laringe che ha provocato l’infiammazione delle corde vocali di Eros.

“Vita ce n’è World Tour” dunque sarà ufficialmente rinviata a data da destinarsi. Oggi il cantante sarebbe dovuto atterrare in America Centrale, in Messico per l’esattezza, per poi  tenere un concerto sul palco dell’Auditorium Telmex di Guadalajara, in Messico, il 14 Maggio. Successivamente il Tour avrebbe migrato verso l’Auditorio Nacional di Città del Messico, il 16 Maggio, per concludersi (quantomeno in America Centrale) a Monterrey il 18 Maggio al Banamex Auditorium.

Il viaggio musicale di Eros Ramazzotti sarebbe poi proseguito a nord e più precisamente al Greek Theatre di Los Angeles, dove si può registrare già il tutto esaurito a mesi dalla data prevista per il concerto.

L’interesse per l’artista nostrano all’estero, senza mettere in dubbio la fama che lo precede e una carriera costellata di successi, deriva in secondo luogo probabilmente anche dalla collaborazione con alcuni musicisti che hanno avuto lunga esperienza proprio nelle terre dove doveva tenersi “Vita ce n’é” . Tra questi annoveriamo sicuramente Scott Paddock, jazzista americano, molto noto in Patria, la cui notorietà è stata raggiunta grazie all’ispirazione della sua musica a quella di Ray “The Bird” Charles e Jackson Browne su tutti.

“Sto bene e tornerò più forte di prima”, ha promesso Eros ai suoi numerosissimi fan che stavano vivendo ore di apprensione per le condizioni di salute del cantante. Ramazzotti ha voluto infine ricordare che gli sarà concesso riprendere l’attività professionale solamente a Luglio. Si comincia a Locarno, in Svizzera, l’11 Luglio per poi scendere lo Stivale quasi per intero esibendosi per le due settimane successive in date che hanno già segnato il “sold-out”.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO