Droni di Amazon, consegne in meno di mezz’ora

Amazon ha presentato una nuova versione dei velivoli Prime Air, con sensori che li rendono in grado di evitare ostacoli e atterrare senza colpire oggetti o persone. Consegne aeree nell'arco dei prossimi mesi, con tempistiche inferiori alla mezz'ora.

Potrebbe davvero essere il punto di svolta, quello promesso da Amazon, che punta, in pochi mesi, a far si che gli ordini effettuati online possano essere recapitati dal cielo in un arco di tempo molto breve, circa mezz’ora.

Questa è la promessa dell’azienda, lanciata senza aggiungere ulteriori dettagli da Amazon in occasione della presentazione del suo nuovo modello di drone che sarà impiegato nelle consegne.

Durante la re:MARS Conference di Las Vegas il colosso dell’ecommerce ha deciso di lanciare la sua ultima versione del Prime Air, i piccoli droni impiegati da Amazon stesso in ambito di consegne.

Questi velivoli particolari potranno volare per un tratto pari a circa 25 chilometri, riuscendo a consegnare pacchi di anche oltre due chili nell’arco di mezz’ora. Questi droni sono modelli a decollo ed atterraggio verticale, ma capaci di muoversi in aria come aeroplani.

Essi avranno una struttura esagonale necessaria per proteggere i sei rotori presenti e il corpo centrale, vero cuore del velivolo.

Stabilità e sicurezza, questo l’obiettivo di Amazon, perseguito durante la fase di sviluppo dei droni.

Ruolo fondamentale è quello ricoperto dai sensori di cui sono dotati questi velivoli, capaci di renderli non solo totalmente autonomi negli spostamenti, ma anche intelligenti. Grazie alla particolare integrazione tra machine learning e computer vision, i droni risultano essere potenzialmente in grado di individuare edifici, strutture o eventualmente altri oggetti in aria che ostacolano il loro percorso, ed evitarli.

Complessa è la fase di atterraggio, i velivoli riescono infatti a scegliere un’area sicura per non rischiare di colpire persone o cose.

Complessi algoritmi di intelligenza artificiale sono stati impiegati per far si che i droni possano essere in grado di schivare pali della luce, fili elettrici e qualsiasi altro elemento di disturbo o di pericolo presente.

Un altro dettaglio non trascurabile è poi la sostenibilità ambientale dei droni realizzati da Amazon. I velivoli elettrici sono a zero emissioni di anidride carbonica, essi supportano l’azienda nell’ambizioso progetto di dimezzare, entro il limite del 2030, l’inquinamento legato alle consegne dei prodotti, per puntare poi ad azzerarlo del tutto.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO