Coppa di Nestore: il simbolo di Ischia nel Regno Unito

Coppa di Nestore
Coppa di Nestore

La Coppa di Nestore, uno dei reperti archeologici più importanti e conosciuti nel mondo, ritrovato nella necropoli di San Montano, a Lacco Ameno d’Ischia, dall’archeologo tedesco Giorgio Buchner, è partita alla volta del British Museum di Londra.

Il reperto storico sarà protagonista di una splendida mostra, a Londra; si tratta della mostra “Troy”, che illustrerà la vita della mitica città di Troia, durante il quale si potrà ammirare la splendida Coppa di Nestore. La mostra, sarà aperta dal 21 novembre 2019 all’8 marzo 2020 presso la Galleria di mostre di Sainsbury. 

“Il prestito della coppa, ha sottolineato in una nota la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Napoli, è finalizzato a far conoscere a un pubblico più ampio gli importantissimi reperti oggi conservati nel Museo di Villa Arbusto e rientra in un complessivo programma di rilancio e valorizzazione del patrimonio archeologico dell’isola, la cui storia si intreccia con quella degli antichi popoli del Mediterraneo antico”.

Ricordiamo che l’iscrizione presente sulla Coppa di Nestore, databile intorno all’ultimo venticinquennio dell’VIII secolo a.C., rappresenta uno dei più antichi esempi di scrittura alfabetica. Sulla Coppa è possibile leggere:

«Νέστορος [εμ] εποτον ποτήριον

ς δ’ ν τοδε πίησι ποτηρίου ατίκα κνον

μερος αρήσει καλλιστεφάνου φροδίτης»

Ossia: «Io sono (?) la bella coppa di Nestore,

chi berrà da questa coppa

subito lo prenderà il desiderio di Afrodite dalla bella corona».

Nestore, era il figlio di Neleo, re di Pilo, è nei poemi omerici il più vecchio e saggio degli Achei che assediarono Troia. Elemento storico che infonde maggiore importanza e prestigio alla presenza della Coppa di Nestore, appunto, a Londra, in una mostra dedicata proprio alla città di Troia.

Sicuramente, la Coppa di Nestore rappresenta il simbolo culturale dell’isola d’Ischia, una vera e propria testimonianza storica che non smette di affascinare. La splendida Coppa, infatti, sottolinea l’importanza strategica di Ischia, quale luogo di eccezionale spessore per incontri e scambi tra popoli e culture diverse.  Dunque, della Coppa di Nestore, reperto conservato nel Museo archeologico di Villa Arbusto a Lacco Ameno d’Ischia, alla mostra, rappresenta un evento sensazionale che sicuramente darà una notevole impronta all’identità e alla caratterizzazione culturale proprie dell’isola d’Ischia.

È importante sottolineare che proprio la città di Troia, ebbe un forte impatto sull’archeologia e la letteratura mondiale, e costituisce la base dell’Iliade e dell’Odissea.

Dunque, con la partenza, temporanea ovviamente, della Coppa di Nestore, ospitata dallo British museum di Londra, l’isola avrà un proprio simbolo all’estero, nel Regno Unito, dal quale tanti turisti ogni anno partono alla volta di Ischia, innamorati delle sue bellezze.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories