Cerebras Wse, il chip più potente al mondo

È stato sviluppato da una startup il chip più potente del mondo. Nasce Cerebras Wse, scopriamo insieme quali potrebbero essere le sue applicazioni

La startup Cerebras System è riuscita a superare gli ostacoli più ostici della produzione di sistemi informatici. Superando le principali sfide tecniche nel campo della produzione dei chip, è riuscita a presentare un prototipo in grado di migliorare il numero di transistor del 5600% rispetto all’attuale record.

Fino ad oggi il miglior chip in circolazione risultava essere l’Nvidia V100, il quale conta ben 21,1 miliardi di transistor. Il nuovo prototipo di Cerebras riesce invece ad arrivare a ben 1,2 trilioni di transistor, una cifra molto elevata e mai raggiunta prima.

Il Cerebras WSE, questo è il nome del nuovo primatista, è grande 46.225 mm², presenta tutti i core ottimizzati, al fine di supportare carichi di lavoro delle IA con un consumo di 15 Kw di potenza. 

Tale potenza va accompagnata da un sistema di raffreddamento innovativo, ma al momento l’unica soluzione sembra essere quella dell’immersione nel freon in rapido movimento.

Il WSE conta 400.000 core in SLA (Sparse Linear Algebra).

La sua potenza di calcolo e di circa 1000 volte più veloce di un sistema tradizionale. 

Il chip offre 18 Gb di memoria accessibile per ogni singolo core, con una larghezza di banda pari a 9 Pb/s, superando di 10 mila volte il diretto concorrente.

L’azienda ha dovuto lavorare alla ricerca e sviluppo dell’intero processo produttivo, dato che nessuna delle attuali linee di produzione risulta essere compatibile con i processi necessari alla creazione del chip. 

Sono anche stati necessari software specifici per la gestione di oltre un milione di transistor per una singola CPU.

Cerebras System risulta quindi essere una startup dall’elevatissimo potenziale, come si evince fin dall’esordio, che risulta essere stato semplicemente straordinario.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO