Caos circumvesuviana

Tre tratte della circumvesuviana sono state sospese mercoledì 20 marzo

Niente corse sulla Napoli-Sarno (via Ottaviano), Torre Annunziata-Poggiomarino e Napoli -San Giorgio (via Centro Direzionale). Il motivo, spiega Eav (Ente Autonomo Volturno), è dovuto al mancato accordo con i lavoratori per le ore di straordinario.

Vi sono stati autobus sostitutivi, ma solo per le prime due tratte. Nel primo caso partiti solo ogni ora, mentre nel secondo allo stesso orario in cui sarebbero dovute partire le corse della circumvesuviana.

Nessuna corsa straordinaria, invece, lungo la tratta tra Napoli e San Giorgio (via Centro Direzionale), che resterà dunque scoperta.

La rabbia degli utenti, stanchi dei continui disservizi, è stata inevitabile, come dimostra lo sfogo di una utente a Fanpage.it: “Viviamo nel disservizio, nella paura a causa della mancanza di sorveglianza, nella sporcizia dei treni e ora anche questo”.

La donna ha poi concentrato il suo discorso sul servizio sostitutivo che ha giudicato scadente, poiché soltanto per due di queste linee (la Napoli-Sarno e la Torre Annunziata- Poggiomarino) è stato proposto un servizio navetta, ma non per la Napoli- San Giorgio. La donna conclude dicendo che non è normale che la gente onesta paghi per un servizio che non esiste e  che possa far fronte alle esigenze di tutti.

Si è insinuato che la mancanza di servizio sostitutivo per la corsa Napoli-San Giorgio sia dovuta al fatto che nelle periferie a Barra, a Ponticelli e a Scampia non abitino persone oneste e che perciò vengano considerate l’ultima frontiera.

Se il disservizio continuerà, gli utenti saranno pronti a manifestare sotto la sede dell’Eav.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO