È cominciata la serie A!

Riparte il torneo più bello per gli sportivi italiani. Il nuovo campionato di calcio si apre all'insegna dell'eterna rivalità sportiva tra Napoli e Juventus, non sono mancati però i botti nel proseguo della giornata che hanno visto il primo stop del Milan impegnato a Udine e il pareggio della Roma per tre volte in vantaggio e tre volte rimontata dal Genoa.

La grinta di Sinisa Mihajlovic

Finalmente dopo una lunga attesa i tifosi italiani molti dei quali ancora nelle località di villeggiatura, hanno potuto assistere alla prima di campionato della Serie A italiana, in attesa dell’ultima partita che completerà la giornata e che vedrà l’Inter giocare in casa l’esordio contro il Lecce.

Non sono mancate già le prime sorprese con la Roma bloccata in casa dal Genova per tre a tre e soprattutto il Milan deludente, battuto per 1-0 ad Udine, da segnalare invece il colpo del Brescia sul campo del rinnovatissimo Cagliari e la bella rimonta dell’Atalanta sotto di due reti sul campo della Spal, che ha saputo rimontare e fare sua la partita vincendo 3 a 2. La giornata ha fatto Inoltre registrata le doppiette di immobile, che Proietta il bianco-celeste a quota 101 gol in Serie A e che ha consentito alla Lazio di vincere 3 a 0 allo stadio Marassi contro la Sampdoria del neo allenatore Giampaolo, a cui hanno fatto seguito le doppiette di Muriel, ultimo acquisto degli orobici che ha immediatamente spiegato il suo biglietto da visita. Anche Zaza è stato autore con il suo toro di una doppietta che ha consentito ai Granata di vincere 2 a 1 contro un indomito Sassuolo. Bello e commovente il segnale pervenuto da Verona dove l’Hellas ha giocato contro il Bologna del tecnico Mihajlovic che a sorpresa, nonostante la gravissima malattia che lo affligge, ha voluto presentarsi in panchina per essere vicino alla sua squadra. Al tecnico serbo vanno gli auguri della intera redazione del XXI secolo.1-1 il risultato finale con un possesso palla stratosferico del Bologna che ha segnato il 75% a suo favore in una gara dominata in lungo e in largo ma che non ha consentito però di far propria l’intera posta in palio. questa sera il posticipo tra Inter e Lecce

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO