A casa tutti bene, premiato nell’ambito dei David

Muccino, ha voluto, con “A casa tutti bene”, celebrare il ruolo dell’Italia, del Bel Paese, come luogo cardine per girare film, e quindi di conseguenza, il ritorno del cinema in Italia.

a casa tutti bene
a casa tutti bene

“A casa tutti bene”, film di Gabriele Muccino si aggiudica il David dello Spettatore della 64esima edizione dei Premi David di Donatello, il nuovo riconoscimento per il film italiano che ha collezionato il maggior numero di spettatori. Il premio sarà consegnato il prossimo 27 marzo nell’ambito della cerimonia di premiazione dei Premi David di Donatello, in diretta in prima serata su RAI 1 condotta da Carlo Conti.

Il film di Muccino, che vede protagonista la splendida Ischia, isola del Golfo di Napoli, vanta un cast di attori tutti italiani, che hanno saputo ben interpretare i vari ruoli in quello che si configura come un vero e proprio successo del celebre regista. 

Ischia, non è mai espressamente citata, ma le caratteristiche e le location dell’isola, sono perfettamente riconoscibili in tutto il film. 

A casa tutti bene è un intenso ritratto di famiglia interpretato da un eccezionale cast corale: Stefano Accorsi, Carolina Crescentini, Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini, Massimo Ghini, Sabrina Impacciatore, Ivano Marescotti, Giulia Michelini, Sandra Milo, Giampaolo Morelli, Stefania Sandrelli, Valeria Solarino e Gianmarco Tognazzi.

Il David dello Spettatore è una delle più importanti novità introdotte nell’edizione 2019 dei Premi David di Donatello, grazie a tale premio, si manifesta l’attenzione ma anche il ringraziamento dell’Accademia del Cinema Italiano ai film e agli autori che hanno fortemente contribuito al successo industriale e popolare dell’intera filiera cinema, confermando il primato della visione in sala.

Muccino, ha voluto, con “A casa tutti bene”, celebrare il ruolo dell’Italia, del Bel Paese, come luogo cardine per girare film, e quindi di conseguenza, il ritorno del cinema in Italia. 

Una notizia curiosa è che, il celebre regista, abbia scelto come location, Ischia, isola fortemente collegata a sua mamma. Probabilmente, a dimostrazione di un legame esistente, tra una incontaminata isola, quale è appunto Ischia, e il legame affettivo con la propria mamma.

Ad un anno dalla sua uscita, “A casa tutti bene”, non solo vanta il David dello Spettatore, ma, continua a suscitare emozioni in chi lo guarda, in tutti coloro che si riconoscono negli intrecci che caratterizzano la pellicola, nelle storie, nelle location, nei comportamenti dei protagonisti, immersi nella bellezza dell’isola d’Ischia, che ancora sa offrire scenari incontaminati. 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO