5 maggio, Giornata mondiale della Risata

Perché ridere fa bene

Giornata mondiale della Risata

Ricorre oggi la Giornata mondiale della Risata per la Pace nel mondo, istituita dal medico indiano Madan Kataria, fondatore, nel 1995, del movimento internazionale dello Yoga della Risata.

Salute, Felicità e Pace, questa la missione della pratica e la ragione per cui, ogni prima domenica di maggio, sono organizzate iniziative in tutto il mondo, al fine di creare una coscienza globale di fratellanza grazie alla risata, linguaggio universale che tutti risultano in grado di parlare.

Tra gli appuntamenti, da ricordare, presso Villa Baruchello, a Porto Sant’Elpidio (FM), nelle Marche, l’evento YoRido Ride, un’intera giornata all’insegna della gioia, con workshop dinamici ed una mega-sessione aperta a tutti. Il tutto a cura dell’Associazione YoRido, con il patrocinio del Comune di Porto Sant’Elpidio.

Inoltre, lo stesso Madan Kataria ha promosso l’iniziativa “Un minuto di Risata per la Pace nel mondo”, chiedendo a tutti dei video di un minuto, raccolti su una pagina Facebook.       E ancora, mediante una petizione sulla piattaforma Change.org, ha chiesto “Un minuto di Risata per la Pace” in occasione dell’apertura delle Olimpiadi del 2020 a Tokyo, per la creazione di società pacifiche, che enfatizzino la dignità umana.

Lo Yoga della Risata è una disciplina che, al giorno d’oggi, coinvolge più di 3 milioni di persone in oltre 100 paesi.

Una pratica secondo la quale s’induce il proprio corpo a ridere, impattando di conseguenza sulla mente, e che rappresenta la via più semplice ed economica verso il benessere e l’allegria. Un’attività prevalentemente di gruppo ma anche individuale, che sta conoscendo, nel nostro paese, sempre maggiore diffusione ed applicazioni terapeutiche.

Un modo per sperimentare straordinari benefici e stabilire una nuova modalità di vivere, di relazionarsi agli altri, di affrontare i problemi quotidiani.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO