5 curiosità sul calcio (parte I)

Ecco una top 5 dei campioni di calcio che hanno combattuto (o lo stanno facendo) contro loro stessi pur di raggiungere il sogno. Da Danny Da Costa, allergico all'erba, a Dennis Bergkamp, che aveva paura di prendere l'aereo...

1 – Danny Da Costa

Il difensore dell’Eintracht Francoforte ha rivelato di avere una patologia davvero «invalidante» per chi lavora correndo sui campi di calcio: un’allergia al manto erboso. Sembra incredibile, ma è così. Il difensore, classe ’93, aveva finora tenuto per se questo problema, ma ora ha deciso di renderlo pubblico. Le sue parole:  “Se cado e vado in contatto con l’erba ho immediatamente un’eruzione cutanea”. C’è quindi un solo modo per cercare di limitare i danni ed è lui stesso a spiegare come cerca di proteggersi. “Indosso sempre una maglia a maniche lunghe sotto la divisa di gioco e cerco di tenere i calzettoni più su possibile.”

2 – Michael Owen

Considerato tra i calciatori più forti della storia, nel 2001, quando indossava la maglia del Liverpool, ha vinto il Pallone d’oro, il più alto riconoscimento per un calciatore professionista. Aveva solo 21 anni, era un talento straordinario e aveva davanti a sé una carriera in rampa di lancio. Ma un brutto infortunio lo fermò e, nonostante il recupero fisico riuscì completamente, le prestazioni sul campo non tornarono mai più quelle con le quali aveva incantato il mondo. Dopo aver chiuso la carriera a soli 33 anni, fu lui stesso a spiegare il motivo del ripido declino. “È difficile da credere ma dopo l’infortunio avevo paura di correre. E per me, che facevo dello scatto la mia arma migliore, fu un incubo». Il blocco psicologico prese il sopravvento e lo annientò completamente «La verità è che quando mi sono fatto male la prima volta agli adduttori ho cambiato il mio modo di giocare, non ero più quello di prima.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO