18 e sto: universitari alla ribalta

Ironica, pungente, virale. E’ la nuovissima web series che impazza fra gli studenti universitari di San Giorgio A Cremano (Na). Il progetto, lanciato dall’Associazione Cremano Giovani, prodotto dal genio dei The Century Lion con l’approvazione del vice-Sindaco Giorgio Zinno con delega alla valorizzazione e promozione delle ville vesuviane, racconta la vita degli studenti della biblioteca comunale all’interno della centralissima villa Bruno, fulcro della cultura sangiorgese. I protagonisti affronteranno le peripezie che il ciclo universitario impone, tra sfide, incontri e tanta fantasia per arrivare alla tanto sospirata e maldestramente raggiunta promozione.

I The Century Lion all'opera
I The Century Lion all’intero della Biblioteca comunale a Villa Bruno

Giovani e territorio. Il futuro, anzi il presente. L’Associazione giovanile Cremano Giovani, sin dalla sua nascita agisce sul territorio esclusivamente per finalità di solidarietà sociale a favore di iniziative per l’educazione permanente e la partecipazione civile dei giovani del territorio. E’ l’esempio della web series “18 e sto!”. Ideata, scritta e diretta da Raimondo ed Ettore Franzoni e Angelo De Leo, è ambientata in uno spazio comune di Villa Bruno, dove ogni giorno ruota l’intera vita della cittadina vesuviana. L’irriverente serie si muove tutta intorno al mondo degli studenti, dimostrando in chiave ironica come uno spazio spesso dimenticato e trascurato possa trasformarsi in fucina di talenti e aggregazione.

Film-maker nello spazio in comune. I video dei The Century Lion impazzano già da tempo nel web. Sullo stile dei The Jackal, sono presenti in tutti i social. Sul canale youtube è possibile visualizzare tutti i filmati che già da qualche anno fanno discutere gli studenti dei paesi vesuviani. Il ’18 politico’ non è inteso come una stentata sufficienza, ma come uno stile di vita, una promozione a tutti gli effetti.

 

Abbiamo rivolto qualche domanda al Dottor Michele Miniello, presidente dell’Associazione Cremano Giovani e organizzatore del Cremano Giovani Festival.

locandina Cremano Giovani Festival
locandina Cremano Giovani Festival

Presidente com’è nata l’Associazione? Come agisce sul territorio?

«L’Associazione Cremano Giovani nasce nell’aprile 2013. Prima però bisogna fare un passo indietro: 4 anni fa, nel 2010, Antonio Dalessandro e Vania Costa idearono quello che è oggi il Cremano Giovani Festival, organizzato all’epoca come gruppo informale. Dal 2013 è stata costituita l’Associazione con lo scopo di dare una precisa identità al Festival, e dall’idea comune di 5 giovani sangiorgesi di fare in modo di preservarne e curarne la propria identità. Operiamo sul territorio convogliando tutte quelle che sono le energie positive dei giovani, la loro voglia di fare, la loro creatività, le loro idee, dandone forma concreta. Idee, progetti, passioni, tutte attraverso una vera e propria azione sociale tipica dell’associazionismo. Si opera per usufruire degli spazi pubblici, nello start up di diversi progetti, nell’appoggio a gruppi di giovani nella realizzazione dei loro progetti. E’ questo il caso del The Century Lions con la web series “18 e sto!”. Un gruppo di amici e bravissimi video-maker, che con le loro idee fuori dagli schermi trattano tematiche importanti sfruttando spazi pubblici».

2° edizione del Cremano Giovani Festival. A chi è rivolto?

«E’ rivolto a giovani artisti emergenti del panorama campano dai 16 ai 35 anni. E’ cosi composto: mostre di scultura, fotografia, eventi letterari, mostre di grafica, eventi teatrali e il concertone che domenica 15 giugno dalle 18.00 si concluderà all’1.00 di notte. Numerose sono le categorie. E’ possibile scaricare il bando sul nostro sito: www.creamanogiovani.wix.com».

Attraverso il suo operato, che messaggio lancia l’Associazione ai giovani sangiorgesi?

«Il messaggio che lancio a nome del consiglio direttivo e dei soci, ai lettori del XXI SECOLO e ai giovani del territorio, è che il Cremano Giovani è la casa di chiunque abbia voglia di dare forma, insieme a idee e progetti comuni di cittadinanza attiva a San Giorgio A Cremano. Ci piace immaginarla come una villetta in espansione vista mare, alle pendici del Vesuvio. Tutto intorno un grande giardino con l’orto, dove si coltivano collettivamente talenti, sogni, creatività e il frutto della passione di tutti coloro che hanno voglia di sentire propria questa dimora, concepita su misura di giovani. Non restare sull’uscio, ma varcare la soglia».

Print Friendly, PDF & Email

27 anni, poliedrico, sensibile, napoletanissimo. E' Compositore video-grafico e operatore di comunicazione sociale. Malato di "teatrite acuta", appassionato di cinema, musica, lettura e scrittura creativa, ha l'Africa nel cuore. Sogna di diventare editore e un teatro tutto suo.

more recommended stories