Pazienti psichiatrici al San Giovanni Bosco

Sabato 4 gennaio 2020, un paziente affetto da malattie psichiche in attesa di ricovero presso la struttura ospedaliera del San Giovanni Bosco aveva addosso un coltello di 8,5 cm di lunghezza.

L’ uomo è giunto al San Giovanni Bosco, accompagnato da alcuni agenti della Polizia e da alcuni membri del centro di salute mentale di Secondigliano.

L’arma era stata nascosta dall’uomo nei suoi slip.

La notizia è stata resa pubblica da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, che ha sottolineato la necessita di maggior controlli all’interno degli ospedali.

Il consigliere regionale dei Verdi ha evidenziato anche l’importanza di inserire dei metal detector presso le strutture ospedaliere a tutela di personale medico e pazienti.

A tal proposito alcuni operatori del personale medico hanno spiegato che spesso i pazienti psichiatrici nascondono armi come lamette, coltelli e forbici. Il personale medico ha sottolineato che loro per legge non possono perquisire i pazienti, ma spesso lo fanno per tutelare loro stessi e gli altri presenti in ospedale.

Dall’inizio del nuovo anno si sono verificati al San Giovanni Bosco diversi episodi di violenza che vedono come protagonisti pazienti psichiatrici.

Ad esempio durante la notte del 31 dicembre un medico internista viene aggredito da un paziente psichiatrico con una bottiglia rotta, ma fortunatamente resta ferito solo lievemente.

Pertanto si è riscontrata una vera emergenza di malati psichiatrici.

A tal proposito si è espressa Antonella Barbi, medico del 118 che ha spiegato il perchè la situazione sia peggiorata.

La Barbi ha riferito che prima c’era la reperibilità dei psichiatri che conoscevano bene i pazienti e sapevano come trattarli anche durante la notte e i giorni festivi.

Oggi molte reperibilità sono state cancellate, dunque il personale del 118 quando interviene deve prima instaurare un rapporto con il paziente  e poi riesce ad intervenire; e questo rende gli interventi molto lunghi.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories

Pin It on Pinterest